La giusta collocazione di un caminetto all'interno di un ambiente: gli aspetti da valutare e tutti i consigli da seguire per una perfetta disposizione

Oggigiorno il caminetto è diventato un complemento d'arredo, piuttosto che un sistema di riscaldamento. Tuttavia, è possibile unire l'utile e il dilettevole, conoscendo i fattori da valutare nella sistemazione del caminetto, all'interno degli ambienti. La dimensione e la forma della stanza e la scelta della disposizione sono solo alcuni dei fattori da valutare per scegliere la giusta collocazione del caminetto.

Nell'era in cui ogni cosa, ogni azione, sembra procedere per vie tecnologiche, per fortuna, persistono ancora elementi antichi e tradizionali, i quali rimandano ad un tempo lontano, magico e attraente. Tra l'elenco di questi oggetti graziosi e pieni di valore non poteva che collocarsi anche il caminetto.
Lo scoppiettìo della legna che incontra il fuoco e il calore del focolare, costituiscono due dei fattori irrinunciabili del caminetto: l'armonia e l'accoglienza completano un quadretto al quale pochi riescono a rinunciare.

Caminetto moderno e di design
(Caminetto moderno e di design)

Nuovi modelli di caminetti, pratici e compatti, riescono a soddisfare tutte le esigenze delle abitazioni moderne, con nuovi tipologie di combustibile e innovativi design, adatti, persino, agli ambienti contemporanei.

Collocare un caminetto all'interno della propria casa, tuttavia, non è un'azione di poco conto, poiché è necessario prevedere e valutare una serie di elementi che risultano indispensabili per il corretto funzionamento del sistema.

QUALI SONO I FATTORI DA CONSIDERARE PER SCEGLIERE IL LUOGO ADATTO DOVE COLLOCARE IL CAMINETTO?

In commercio, esiste una variegata possibilità di scelta di modelli di caminetti, i quali risultano possedere un'estetica particolare e ricercata, tale da poter essere abbinata a qualsiasi tipologia di stile. Le bizzarre e fantasiose collocazioni di caminetti, all'interno delle abitazioni, hanno dato il via a una sfrenata ricerca del modello più glamour che, non solo consentisse di svolgere la sua funzione primaria, ovvero riscaldare gli ambienti, ma soprattutto risultasse molto bello a vedersi, come un mobile da esporre, come un punto di ritrovo romantico e accogliente all'interno della casa.

Caminetto inserito all'interno di una parete in pietra
(Caminetto inserito all'interno di una parete in pietra)

Tuttavia, per far sì che un caminetto, seppur bello e di design, riesca a svolgere la sua funzione principale, quindi, riscaldare nel miglior modo possibile una stanza, è necessario attenzionare precisi elementi, ovvero i seguenti:

  • la struttura e la dimensione del caminetto;
  • la disposizione del caminetto all'interno della stanza;
  • la dimensione della stanza;
  • la collocazione della stanza rispetto alla casa.

Quindi, ad esempio, qualora si decidesse di collocare il caminetto a ridosso della parete interna di un muro perimetrale, bisognerà fare attenzione alla coibentazione dello stesso, in modo tale da creare un opportuno isolamento che eviterà la dispersione di calore e consentirà un notevole risparmio energetico.

Anche se il camino venisse collocato nella parete divisoria è importante considerare la presenza di una presa d'aria che consenta, al camino, di poter funzionare senza intoppi; allo stesso tempo è fondamentale dimensionare adeguatamente le pareti, così da eliminare qualsiasi ponte termico che porterebbe alla dispersione di calore.

Inoltre, gli intonaci e le pitture della stanza, all'interno della quale è collocato il caminetto, dovranno essere traspiranti; inoltre bisognerà fare attenzione al giusto dimensionamento della canna fumaria, oltre che alla distanza tra il caminetto e gli arredamenti.

Caminetto inserito in un ambiente moderno
(Caminetto inserito all'interno di un ambiente moderno)

Nulla va lasciato al caso, nemmeno la dimensione del caminetto rispetto a quella dell'ambiente: per intendersi, un caminetto troppo piccolo in una stanza molto grande, sarà pure un gioiello di design, ma servirà a ben poco, come anche il contrario, ovvero un caminetto molto grande in un ambiente piccolo, causerà sensazioni claustrofobiche e di soffocamento, poiché il calore prodotto sarà superiore alla capacità dell'ambiente stesso. È necessario procedere con ordine.

PASSO PRIMO: AMBIENTARE IL CAMINETTO

Coloro i quali hanno in mente di acquistare un caminetto prefabbricato, moderno, minimal, oppure in muratura, rustico e accogliente, sicuramente, hanno già previsto la sua collocazione; sia che il caminetto consenta di rivalutare un ambiente, oppure di valorizzare un angolo dell'abitazione, o addirittura di realizzare tutto l'arredamento intorno ad una struttura centrale, esso, rimane, pur sempre, un elemento da attenzionare.

Camino posizionato in un angolo
(Camino posizionato in un angolo)

Insomma, nella mente di coloro i quali prevedono la collocazione di un caminetto, all'interno della propria abitazione, si attiva un meccanismo degno dei più fantasiosi arredatori, ovvero si cerca di ambientare il caminetto all'interno dell'ambiente.

Questo primo passo, risulta affascinante per un verso, complicato per un altro, poiché oltre al fattore estetico, è necessario valutare tutta una serie di elementi, affinché l'ambientazione del camino avvenga nel migliore dei modi.

LA FUNZIONE DEL CAMINETTO: SOLO PER RISCALDARE O VOLETE USARLO COME LUOGO DI RITROVO?

Primo fra tutti, bisognerà comprendere la funzione che il caminetto dovrà avere, ovvero se esso servirà esclusivamente per il riscaldamento dell'ambiente, se si desidera trasformare il caminetto in un punto di ritrovo di parenti ed amici, oppure se esso servirà a riscaldare una folla di persone.

Questo primo fattore ne comprende anche un altro, ovvero, il rapporto che esiste tra la dimensione del camino e quella della stanza.

Nel caso in cui la funzione del camino è quella di apportare calore all'interno di un ambiente, allora, sarà il caso di valutare la dimensione del locale, ma anche la capacità che possiede il caminetto di riscaldare. La funzione familiare del caminetto, invece, dovrà prevedere una struttura e un dimensionamento differente, ad esempio, bisognerà dotare lo stesso di un focolare più grande, in grado di accogliere i cari, tutti intorno allo scoppiettio.

Camino con spazio davanti per sedili
(Camino con spazio davanti per sedili)

Tuttavia, tra le considerazioni per l'ambientazione del caminetto, bisognerà partire dalla dimensione della stanza, per poi procedere con la giusta collocazione del caminetto, considerando il rapporto tra il volume di quest'ultimo e quello dell'ambiente.

Nella tabella qui di seguito si forniscono le misure (larghezza) che deve possedere la bocca del caminetto, quando esso viene collocata all'interno di un ambiente con una precisa dimensione, espressa in mq. La larghezza della bocca del camino viene indicata, sia per la collocazione dello stesso su pareti corte, sia su pareti lunghe. 

DIMENSIONI DELLA STANZA

LARGHEZZA BOCCA DEL CAMINETTO IN PARETI CORTE

LARGHEZZA BOCCA DEL CAMINETTO IN PARETI LUNGHE

12/16 mq

17/20 mq

21/24 mq

25/34 mq

35/42 mq

43/64 mq

65 mq

60 cm

70/90 cm

80/90 cm

80/90 cm

80/100 cm

90/100 cm

100/120 cm

60/80 cm

80/90 cm

90/100 cm

90/120 cm

100/120 cm

120/150 cm

120/180 cm

La scelta della stanza all'interno della quale poter collocare il camino, la dimensione dell'ambiente, la sua collocazione all'interno della casa, sono tutti fattori da prendere in considerazione per determinare la funzione del camino stesso.

LA FORMA E LA DIMENSIONE DELLA STANZA

Come già visto, la dimensione di una stanza è un fattore importante per la collocazione di un caminetto, ma anche la forma gioca un ruolo fondamentale.
In una stanza dalla forma quadrata, il caminetto può essere posizionato in qualsiasi parete, o persino all'angolo. In una stanza stretta ma lunga, la collocazione di un caminetto risulta molto difficile, come anche degli arredi: in questo caso, infatti, gran parte della stanza non beneficerà del calore del camino, rimanendo, pertanto, completamente al freddo.

Camino posizionato all'interno di un ambiente molto ampio
(Camino posizionato all'interno di un ambiente molto vasto)

In una stanza rettangolare, la disposizione del camino, andrà a riempire la parte centrale delle pareti più lunghe, così da riuscire a riscaldare più spazio possibile.

Talvolta, si ricorre ai camini bifrontali o quelli a isola, i quali costituiscono un espediente formidabile per suddividere una stanza molto ampia e, ad esempio, riservare una parte alla zona giorno e una alla zona pranzo, come anche un rimedio vincente per riscaldare ambienti di elevate dimensioni.

Gli ambienti dalle forme irregolari, invece, costituiscono una nota dolente per la collocazione del caminetto: talvolta, si pensa di scegliere in maniera corretta, invece, si rischia soltanto di fare un buco nell'acqua. Il caminetto, infatti, anche in questo caso, dovrà essere posizionato in modo tale da prevedere il riscaldamento dell'interno locale, dunque, la sua bocca dovrà essere visibile da tutte le parti della stanza.

I MURI DELLA STANZA

Talvolta, la collocazione del caminetto può costituire un problema, quando si decide di sistemarlo sui muri perimetrali. Nella case antiche quest'ultimi sono abbastanza profondi, in gradO di accogliere l'alloggiamento del camino, in modo tale che esso non sia di ingombro al resto dell'arredamento.
Nelle case di moderna costruzione, invece, i muri perimetrali sono molto sottili e l'inserimento del camino all'interno risulta molto difficoltoso, proprio per tale motivazione, ci si orienta per un camino addossato alle pareti, magari con dimensioni più piccole.

SECONDO PASSO: LA COLLOCAZIONE DEL CAMINO

In base a quanto detto, sarà chiara la possibilità di posizionare un camino all'interno di una stanza in mille modi, tuttavia, è indispensabile valutare la metodologia più indicata al proprio caso, in base, come si è visto, alla funzione del camino, alla dimensione e alla forma dell'ambiente e a tutti quei fattori indispensabili affinché il camino funzioni alla perfezione.

LA COLLOCAZIONE DEL CAMINETTO IN BASE AGLI ARREDAMENTI

Oltre a determinare la funzione del caminetto e, dunque, stabilire la sua collocazione all'interno di un ambiente ben specifico dell'abitazione, è necessario prestare attenzione anche alla sua collocazione all'interno della stanza.
Non tutti i posti, gli angoli e le pareti sono luoghi dove poter inserire il caminetto, poiché spifferi d'aria e correnti potrebbero dimezzare notevolmente la funzionalità e l'attività dello stesso.
Un caminetto, con la bocca posizionata troppa vicina ad una finestra può limitare la produzione di calore, dunque risultare inefficiente; lo stesso vale per un caminetto posto lungo un tragitto molto trafficato: qualora la bocca del caminetto fosse continuamente soggetta a spostamenti d'aria, dovuti ad un continuo passaggio di persone, infatti, il riscaldamento, anche in questo caso, sarebbe nullo.

Camino incassato in una parete attrezzata
(Camino incassato in una parete attrezzata)

Va da sé, che la collocazione del caminetto dinnanzi alla porta d'ingresso è una scelta pressoché inutile, poiché il vento e il movimento della porta ne provocherebbe lo spegnimento o nel migliore dei casi, l'annullamento dell'apporto di calore.
Anche per la disposizione dell'arredamento bisogna fare attenzione, poiché non sempre è conveniente posizionare complementi dinnanzi al camino, soprattutto quando quest'ultimo è aperto da due lati. In questo caso, infatti, è convenite evitare di posizionare tavoli e complementi davanti alla bocca del camino che richiederebbero un continuo movimento di persone, poiché ciò causerebbe l'inefficienza dello stesso. 

LA COLLOCAZIONE DEL CAMINETTO IN BASE ALLE PARETI

La collocazione angolare del camino, è da sempre considerata la più accogliente, poiché consente di raccogliere intorno molte persone e godere, così, del calore emanato. Gli angoli delle case, inoltre, consentono di mimetizzare e ridurre al minimo la canna fumaria, inglobandola alla forma angolare dell'incontro delle due pareti.
Quando il camino è posto in un angolo della stanze è anche possibile giocare con basi differenti, non per forza rettangolari, ma anche circolari, poligonali, aperti da più lati, in grado di far godere a pieno della bellezza e del calore del caminetto.

Camino posizionato in un angolo
(Camino posizionato in un angolo)

È possibile inserire il camino all'interno di un arredamento, come ad esempio una libreria o una parete attrezzata, ma in questo caso, il camino perde parte della sua principale funzione di riscaldamento e acquista quella strettamente decorativa. Va da sé, che i nuovi modelli prefabbricati di camini per interni, consentono di incassare i camini all'interno dei complementi d'arredo, poiché sono già dotati di un isolamento adeguato.

I camini posti al centro degli ambienti costituiscono le nuove avanguardie di ultima generazione; queste tipologie di caminetto sono dotate di più lati scoperti, con i quali è possibile giocare, disponendo sedili intorno, oppure suddividendo spazi molto ampi. In questo caso, la canna fumaria gioca un ruolo preponderante, proprio per tale motivazione, innovativi modelli hanno permesso di attenzionare particolarmente questo elemento, rendendolo ricercato sia nella forma, sia nelle decorazioni, sia nei materiali: l'importante rimane, comunque, il corretto dimensionamento di una canna fumaria, in grado di consentire il buon funzionamento del camino.

In ultimo, la collocazione del camino al centro di una parete rimane la scelta tradizionale più impiegata, con la quale è possibile mimetizzare la canna fumaria e godere, al contempo, del calore dello spazio intorno al camino.

Articolo letto 26.093 volte

Autore

Dott.ssa Sara Tomasello

Visualizza l'elenco dei principali articoli

(Clicca sulla cartella per espandere più articoli)