Il forno a legna: alla riscoperta delle antiche tradizioni. La storia, l'evoluzione del forno a legna e sue caratteristiche

Il forno a legna, uno strumento che regala al nostro cibo antiche emozioni. La sua storia e l'evoluzione.

Negli anni passati il forno a legna rappresentava un elemento fondamentale all'interno delle case, soprattutto quelle contadine, poiché il forno veniva considerato il punto focale della casa, fornendo calore, ma in special modo cibi dagli antichi sapori. Ancora oggi per coloro che vogliono vivere momenti speciali legati al passato, la scelta del forno a legna è l'ideale, godendo del calore della legna che brucia e del sapore dei cibi cotti all'interno.

Esempio forno a legna

(Esempio forno a legna.)

Cenni storici del forno a legna.

E' in Egitto che risalgono i primi forni a legna. Sono infatti arrivati fino a noi degli esempi di forni a struttura conica creati con l'argilla e divisi in due parti: quella superiore, in cui si poggiava il cibo, era divisa da quella inferiore dove invece si accendeva il fuoco.

Il forno a legna fu usato anche dai greci, i quali a differenza degli egizi, crearono una struttura a cupola e nel tempo riuscirono ad eliminare la divisione in due aperture separate.

I romani ereditarono dai greci quel che vi era da sapere sui forni a legna, ma riuscirono ad introdurre un'importante novità. Essendo bravi nella costruzione degli archi, decisero che la parte interna del forno doveva essere ad arco, contornato da un'intercapedine vuota che aveva il compito di creare un isolamento termico.

A Roma vennero introdotte delle festività, note anche come fornacalia, che veniva festeggiata nella prima parte del mese di febbraio per Fornace, dea il cui scopo era di garantire il buon funzionamento dei forni.

Esempio forno a legna dell'antica Roma

(Esempio forno a legna dell'antica Roma)

Dall'antica Roma in poi non vi furono grandi cambiamenti circa la costruzione dei forni a legna. Solo nel 1900 iniziarono ad essere venduti dei forni prefabbricati in laterizi, i quali venivano posati più facilmente e con maggior rapidità.

Caratteristiche del forno a legna.

Per i momenti romantici e speciali che crea, si sente sempre più il bisogno di costruire nella propria abitazione un forno a legna. Vi sono diverse possibilità:

  • Comprare un forno a legna prefabbricato, scegliendo il modello che più si avvicina alle nostre esigenze.
  • Farsi costruire da un artigiano il forno a legna perfetto per noi, arrivando a possedere un modello unico e diverso da tutti gli altri.

All'interno del forno a legna si possono cucinare pane, pizze, carne, pesce, patate, torte e tanto altro, andando a riscoprire gli antichi sapori.

Esempio cottura all'interno di un forno a legna

(Esempio di cottura all'interno di un forno a legna)

Anche scegliere il luogo dove posizionare il forno dipende da noi e dalle caratteristiche climatiche degli ambienti in cui viviamo.

Vivendo in zone in cui prevale un clima freddo per la maggior parte dell'anno, è consigliabile porre il forno a legna dentro la propria abitazione, mentre in regioni dal clima mite potremmo progettare la costruzione del nostro forno in giardino, che rappresenterà un ottimo elemento di arredo per l'esterno e ci permetterà di dar vita a perfette riunioni familiari o tra amici.

Non dobbiamo pensare che il forno a legna sia semplicemente un blocco unico, ma anzi è costituito da diverse parti:

  • Basamento; non è altro che la base del forno, costruita solitamente in mattoni a vista o in cemento.
  • Parte centrale; nota anche come piano di sostegno perché avrà il compito si andare a sorreggere la parte superiore del forno, oltre che utile per evitare dispersione di calore. I materiali utilizzati in questo caso sono cemento, malta e una barra in ferro.
  • Cupola; è la parte del forno a legna in cui andremo ad inserire i nostri cibi. Saremo noi a decidere lo spessore della cupola. Bisogna però sapere che più è spessa più ci vorrà tempo per riscaldarla, ma rilascerà calore per un periodo di tempo superiore. Costruendo l'esterno della nostra cupola con mattoni refrattari avremo il vantaggio di mantenere a lungo la temperatura ideale.
  • Canna fumaria, che viene posizionata sopra la cupola e serve per mandare fuori il fumo che si crea nel momento in cui la legna inizia a bruciare.

Alleghiamo un video che ci mostra le diverse fasi di costruzione di un forno a legna, in base alla personale esperienza dell'autore

Articolo letto 3.680 volte

Autore

Roberta Bianca

Visualizza l'elenco dei principali articoli

(Clicca sulla cartella per espandere più articoli)