Manutenzione della caldaia: i vantaggi, cosa controllare e a chi rivolgersi

Con l'inizio del periodo freddo è necessario accendere il riscaldamento nella propria casa, ma questo gesto così semplice comporta la verifica del corretto funzionamento dell'impianto che potrebbe necessitare di un intervento di manutenzione: ecco come fare e a chi rivolgersi.

Con l'arrivo dell'inverno e con l'abbassamento delle temperature, nella propria abitazione è necessario accendere i sistemi di riscaldamento e per questo è necessario verificare il corretto funzionamento dell'impianto stesso: il semplice gesto di accensione del proprio impianto di riscaldamento infatti, implica la necessità di aver effettuato tutti gli interventi necessari per garantire una produzione del calore in sicurezza e nella perfetta ottimizzazione del rendimento termico.

Non è detto infatti, che l'accensione della caldaia avvenga senza problemi, ma potrebbe capitare che necessiti di un intervento di manutenzione che potrebbe riguardare il suo funzionamento generale, la necessità della pulizia della canna fumaria o un intervento di controllo fumi. A questo proposito è necessario conoscere cosa controllare nella propria caldaia e a chi rivolgersi, con l'obiettivo di garantirsi un ottimale funzionamento del proprio impianto di riscaldamento per tutto l'inverno e in tutta sicurezza.

I vantaggi di eseguire gli interventi di manutenzione della caldaia

Mantenere il proprio sistema di riscaldamento sempre efficiente durante il periodo di massimo funzionamento non è difficile se si seguono delle semplici regole di gestione e manutenzione, processi necessari per garantirsi numerosi vantaggi, partendo dalla riduzione dei consumi energetici e dei rischi nella vostra abitazione.

Un'obiezione importante sui vantaggi di eseguire gli interventi di manutenzione nella propria caldaia può essere fatto RIGUARDO AL COSTO: ogni intervento di manutenzione e di controllo fumi ha, è vero, un prezzo, ma è indispensabile e necessario per garantirsi numerosi benefici che permettono ad ogni modo di ammortizzare la quota spesa, come:

  • ridurre le spese nel consumo dei combustibili;
  • migliorare la qualità dell'aria;
  • migliorare il rendimento termico dell'impianto stesso.

VANTAGGI DI ESEGUIRE LA MANUTENZIONE DELLA CALDAIA

Riduzione del consumo di combustibile
Ottimizzazione del rendimento termico
Miglioramento dell'aria

Quali controlli effettuare e a chi rivolgersi  per la manutenzione della caldaia

Ogni intervento di manutenzione della caldaia deve essere eseguito da tecnici abilitatI ai sensi della Legge 46/90 sulla sicurezza degli impianti e ogni intervento di cui è obbligatorio l'adempimento dipende dalla potenza nominale dell'impianto stesso.

Se nella vostra abitazione o condominio possedete un impianto caldaia di potenza nominale termica uguale o inferiore a 35 KW, è necessario effettuare un intervento di controllo e manutenzione annuale, per cui è consigliabile che prima dell'accensione continua della vostra caldaia, prenotiate questa tipologia di intervento. Inoltre, per questa potenza di impianto caldaia è necessario intervenire ogni due anni nell'esecuzione di un controllo e verifica del rendimento di combustione dei fumi.

Se invece, nella vostra abitazione o condominio possedete un impianto caldaia di potenza nominale superiore ai 35 kW, è necessario che effettuate un intervento di controllo del rendimento di combustione dei fumi, in seguito all'accensione - è consigliabile a metà del periodo del riscaldamento invernale.

Altri interventi di manutenzione della caldaia

Per ottenere e garantirsi un corretto funzionamento della vostra caldaia, sia essa ad uso domestico sia condominiale, è necessario intervenire con ulteriori controlli che presentano delle cadenze e tempistiche differenti in base alle necessità energetiche:

  • pulizia della caldaia. Intervento da effettuare ogni volta che l'impianto di riscaldamento supera una temperatura dei fumi di 50 gradi centigradi, valore da rilevare a caldaia pulita;
  • verifica del consumo di acqua eseguendo la lettura del contatore. Intervento da effettuare ogni due mesi;
  • controllo del serbaio del gasolio. Intervento da effettuare ogni anno;
  • controllo interno del serbaio del gasolio. Intervento da effettuare ogni cinque anni;
  • controllo del rendimento di combustione fumi con rilevamento delle emissioni. Intervento da effettuare ogni due mesi.

Ricapitoliamo: interventi di manutenzione caldaia e periodi di esecuzione

INTERVENTI DI MANUTENZIONE CALDAIA

PERIODO DI MANUTENZIONE

Pulizia della caldaia Ogni volta l'impianto supera i 50°
Verifica del consumo di acqua Ogni 2 MESI
Controllo del serbaio del gasolio Ogni anno
Controllo interno del serbaio del gasolio Ogni 5 ANNI
Controllo del rendimento di combustione fumi Ogni 2 MESI

Per avere maggiori informazioni sulla differenti tipologie di manutenzione in base all'alimentazione della caldaia, leggi anche l'articolo sulla revisione e il bollino blu delle cadaie.

I video informativi per ricapitolare gli interventi di manutenzione caldaia e tempistica:

Per ricapitolare la tempistica di verifica e controllo fumi di ogni tipologia di impianto di riscaldamento e sopratutto della vostra caldaia, guarda anche il video informativo seguente, a cura della Confartigianato Vicenza, che ricapitola la normativa, i controlli periodici obbligatori, gli interventi di manutenzione e i vantaggi nell'effettuare gli interventi richiesti:

NOTA BENE: UN ULTIMO CONSIGLIO SULLA MANUTENZIONE DELLA VOSTRA CALDAIA

Nel periodo in cui deciderete di intervenire nella manutezione della vostra caldaia, controllate preventivamente gli interventi da eseguire in base alla tipologia del vostro impianto, la potenza nominale e l'alimentazione, per evitare spese inutili, ma incrementare quelle che vi permetteranno di godere del vostro impianto in tutta sicurezza e nel rispetto della normativa vigente.

Autore

Dott.ssa Maria Francesca Massa

Visualizza l'elenco dei principali articoli

(Clicca sulla cartella per espandere più articoli)