Le termostufe per produrre acqua calda riscaldando tutta la casa

Con una termostufa si può riscaldare tutta la casa e l'acqua, fruibile nel sistema idrico sanitario, oltre che alimentare i termosifoni con un solo processo di combustione, riducendo in questo modo i consumi di combustibili nell'ottica della razionalizzazione delle risorse energetiche.

Con una termostufa si può riscaldare la propria casa e, con lo stesso processo di combustione, riscaldare l'acqua per alimentare termosifoni e soddisfare il fabbisogno di tutta la casa. Una struttura compatta che non necessita di opere edili per l'installazione completa i vantaggi di questo particolare impianto di riscaldamento, permettendo di collocarlo nella posizione della vostra abitazione che più preferite: un condotto fumario più piccolo rispetto a quello di una stufa tradizionale la rende la soluzione ideale anche per gli ambienti di piccole dimensioni.

Le termostufe presentano una camera di combustione più piccola rispetto alle stufe tradizionali e non presentano un piano cottura per cucinare alla brace, permettendo di sfruttare al massimo il combustile, sopratutto se si sceglie il modello a legna. In compenso questa tipologia speciale di stufa è caratterizzata da un'ottimale resa termica e calorica che compensa i piccoli difetti evidenziati precedentemente e consente di ridurre sensibilmente il consumo del combustibile  e della bolletta elettrica.

Termostufa Giordana Idro in stile bianco e nero

(Esempio di termostufa, modello Giordana Idro, con rivestimento in maiolica bianca e nera della Nordica extraflame  - da riscaldamentoalegna.it)

Le termostufe: tipologie

Le termostufe possono essere alimentate a legna, a pellet, a gas o combinate (alimentate a legna e a pellet) in modo da poter scambiare il combustibile a vostro piacimento o nel caso in cui uno dei due, legna o pellet non sia disponibile; sono commercializzate in numerosi rivestimenti che ne potenziano la conduzione e il rilascio del calore graduale in tutto l'ambiente circostante: la ceramica, la maiolica, la ghisa e la pietra ollare sono solo alcune delle materie prime utilizzate nei rivestimenti delle pareti della struttura in grado di offrire delle linee di design perfettamente adattabili a ogni stile della vostra casa.

 Le termostufe permettono di riscaldare l'intera abitazione integrandosi ad altri impianti di riscaldamento come caldaie, pannelli solari e celle termiche e, con un solo processo di combustione, durante il riscaldamento della vostra casa:

  • produrre acqua calda per soddisfare il fabbisogno del sistema idrico sanitario;
  • alimentare termosifoni;
  • eliminare lo scaldabagno elettrico, una delle fonti primarie di aumento dei consumi energetici.

Per comprendere meglio il funzionamento di una termostufa, le sue potenzialità di generazione del calore, della produzione di acqua calda e di diffusione del riscaldamento in tutta l'abitazione, osserva anche lo schema seguente in cui si mostrano le applicazioni di questo particolare sistema di riscaldamento e come questo venga installato in un'abitazione costruita su un solo piano:

Schema di funzionamento di un termostufa in un'abitazione su un livello

(Schema di funzionamento di un termostufa per il riscaldamento, la produzione di acqua calda e la canalizzazione in tutta l'abitazione - da casafelice.it)

Le termostufe: il prezzo

Le termostufe sono presenti in commercio con differenti prezzi in base agli accessori, ai sistemi di combustione o ai rivestimenti, partendo da un costo iniziale di 900-1000 euro di un modello standard per il riscaldamento di medi locali e la produzione di acqua calda sanitaria, ai 5000 euro di un modello di un marchio prestigioso o con elevata potenzialità nominale come:

  • la capacità di scaldare la casa in maniera rapida con funzione di risparmio energetico;
  • dotato di sistema di riscaldamento programmabile;
  • maggiore autonomia energetica;
  • design di classe in maiolica o in ceramica, che per la qualità del materiale e per l'estetica fanno salire, senza dubbio il prezzo dell'impianto.

Non dimentichiamo, inoltre, che il prezzo può salire in base alla presenza del piano cottura, che permetterà non solo di riscaldare la vostra casa e produrre acqua calda, ma anche di cucinare con il fuoco, consentendovi di dedicarvi all'arte culinaria e ritrovare il gusto di una volta del cibo cotto alla brace. A questo prezzo iniziale è necessario aggiungere il costo di installazione che si aggira intorno alle 300 euro, oltre allo studio e alla progettazione.

In ogni caso, il costo di una termostufa può essere facilmente ammortizzato in poco più di due anni: alimentare l'impianto a legna consente, infatti, di risparmiare fino al 60% rispetto al costo di un sistema di riscaldamento alimentato a gas, mentre con il pellet si risparmia fino al 40%. Consideriamo, inoltre, la resa calorica di entrambi i combustibili e la possibilità di beneficiare di detrazioni fiscali del 36% o del 55% per ristrutturazione o la riqualificazione energetica della vostra casa, recuperando in questo modo una buona parte delle spese.

Termostufa di grandi dimensioni per riscaldare ampi spazi

(Esempio di termostufa a legna di grandi dimensioni per riscaldare ampi spazi, generare l'acqua calda sanitaria e ridurre i consumi energetici: il modello è commercializzato dalla Jolly Mec - da riscaldamentoalegna.it)

Come risparmiare con una termostufa: vantaggi e strategie

Risparmiare sulla bolletta dell'energia elettrica ed emettere meno sostanze inquinanti nel nostro ambiente è l'obiettivo da raggiungere, sempre più ricercato nello studio di nuove tecnologie per il riscaldamento: combustibili rinnovabili per alimentare stufe e termostufe e usufruire dello stesso processo di combustione per produrre acqua calda e alimentare altri impianti di riscaldamento pare essere il solo goal delle aziende costruttrici di sistemi per il riscaldamento alternativo.

Se scegliete una termostufa l'ideale è usufruire di tutti le sue potenzialità:

  • alimentazione a pellet o legna con sistema di scambiatori in rame che diminuiscono i tempi di riscaldamento dell'acqua;
  • scegliere la versione di termostufa che genera all'acqua calda per il sistema idrico sanitario e nello stesso momento riscalda anche l'aria dell'ambiente;
  • scegliere una termostufa dotata di sistema di pulizia degli scambiatori in quanto per ottenere un livello ottimale di resa termica, questi devono essere puliti costantemente. La termostufa deve garantire semplicità nella manutenzione ordinaria di pulizia.

Nel risparmio sul combustibile e sul consumo energetico, particolare importanza assume lo studio e la progettazione della collocazione della termostufa: l'ideale è una collocazione centrale, magari la parte più abitata della casa, che permetta di raggiungere una porzione di maggior spazio riscaldato possibile, nonostante sia possibile collegarla a un sistema di canalizzazione che diffonderà il calore in tutta la casa. Un piccolo accorgimento per migliorare la propagazione del calore con meno combustibile e un sensibile risparmio energetico è quella di costruire/installare la termostufa tra il primo e il secondo piano - qualora la vostra abitazione si sviluppi su due livelli - proprio nella zona della rampa delle scale.

Termostufa con decori floreali in ambiente classico

(Esempio di installazione di una termostufa con decori floreali, perfettamente adattabile alla zona giorno arredata in stile classico - da riscaldamentoalegna.it)

Dove acquistare una termostufa: tabella

Acquistare una temostufa implica una scelta ponderata che riguarda la potenza nominale, le caratteristiche e il design dell'impianto che desideriamo acquistare per collocarlo in maniera ottimale nello spazio a disposizione della nostra abitazione, il budget economico a nostra disposizione e le prestazioni di riscaldamento di cui si ha bisogno.

E' necessario, inoltre, ricordare che la termostufa non è un impianto per la sola produzione del calore ma è in grado di generare anche l'acqua calda del sistema sanitario e canalizzare la diffusione del calore in tutti gli ambienti dell'abitazione. Per questo motivo è necessario conoscere bene il funzionamento delle differenti tipologie di termostufe per poter meglio scegliere quella che maggiormente si adatta al fabbisogno energetico della nostra casa.

A tal proposito si propone una breve tabella in cui sono indicati i contatti delle maggiori aziende produttrici di termostufe a legna, a pellet e a gas, i cataloghi con i modelli commercializzati e i rispettivi prezzi giugno 2013 per facilitare l'operazione di scelta:

AZIENDE TERMOSTUFE

MODELLI E TIPOLOGIE

PREZZI - CONTATTI - CATALOGHI

Edilkamin

Termostufa:

  • pellet;
  • legna.

Catalogo termostufe a pellet

Catalogo termostufe a legna

Enerkos

Termostufa:

  • idro a legna;
  • a pellet
Catalogo
Ecotek

Termostufa:

  • policombustibile;
  • a pellet.
Catalogo
Carinci Group

Termostufa:

  • con forno;
  • senza forno;
  • con doppio circuito.
Catalogo

MDB Caldaie

Termostufa PLURIFIRE alimentata a legna, pellet, mais e nocciolino

Catalogo

La Nordica Extraflame

Termostufa:

  • a legna;
  • a pellet;
  • combinata
Catalogo
Calde Atmosfere

Termostufa:

  • a legna;
  • a pellet;
  • combinata

Catalogo

Offerte

Iso Kalor

Termostufa:

  • a legna;
  • a pellet ad aria;
  • combinata

Catalogo

Richiesta preventivo

Articolo letto 72.225 volte

Autore

Dott.ssa Maria Francesca Massa

Visualizza l'elenco dei principali articoli

(Clicca sulla cartella per espandere più articoli)