La qualità delle stufe in ghisa

Si sa, la ghisa è un ottimo conduttore di calore e per questo particolarmente indicato come rivestimento della stufa: la capacità di accumulare calore e sprigiornarlo gradualmente nell'ambiente, fanno della stufa in ghisa un ottimale sistema di riscaldamento per tutta la casa.

Le stufe in ghisa riscaldano per irraggiamento accumulando il calore nelle pareti del rivestimento e sprigionandolo gradualmente nell'ambiente. La camera di fuoco è molto ampia e permette di avere un carico di legna autonomo per tutta la giornata: la combustione genera un calore benefico in grado di riscaldare in maniera omogenea piccole e grandi abitazioni con consumi di combustibile di gran lunga inferiori rispetto ad altre tipologie di sistemi di riscaldamento grazie proprio al materiale del suo rivestimento, la ghisa.

La ghisa è una lega di ferro e carbonio che contiene fosforo, magnesio e alluminio, ottenuta dalla fusione di minerali ossidati di ferro con carbon coke dalle elevate prestazioni di resistenza all'usura e alla corrosione e per questo particolarmente ricercata per la costruzione di impianti di riscaldamento. La stufa in ghisa viene fusa in parti separate che successivamente vengono assemblate con viti di tenuta e sigillate nelle fessure di giunzione con speciali cementi refrattari in modo ermetico garantendo la massima sicurezza nell'impedimento della fuoriuscita di fumi.

La ghisa è un ottimo conduttore di calore per questo è un materiale particolarmente indicato per i rivestimenti delle stufe, anche se presenta una minore malleabilità nella lavorazione e per questo un design più semplice e sobrio. In alcuni modelli di stufa in ghisa, progettati per essere alimentati a carbone, la camera di fuoco è rivestita di materiale refrattario per facilitare la diffusione del calore e diffonderla nell'aria in modo naturale senza l'intervento di ventilatori.

Stufa in ghisa della Contura in ambiente classico

(Esempio di stufa in ghisa della Contura per riscaldare un ambiente classico con arredamento classico - da Contura.eu)

Stufa in ghisa - da incasso - della Contura in ambiente classico

(Esempio di stufa in ghisa della Contura installata all'interno di un caminetto preesistente: grazie a questo modello è possibile riqualificare un caminetto inutilizzato sfruttandone la canna fumaria - da Contura.eu)

La stufa in ghisa: vantaggi

La stufa in ghisa si distingue sul mercato del riscaldamento per le elevate prestazioni termiche e per la capacità di mantenere a lungo il calore nelle sue pareti per poi diffonderlo nell'ambiente. La capacità di conservare il calore prodotto durante la combustione favorisce la maggiore resa del combustibile e una diminuzione sensibile del consumo energetico in tutto l'impianto.

Il rivestimento in ghisa di questa tipologia di stufa presenta elevate potenzialità di resistenza e durevolezza nella sua struttura esterna e nel suo funzionamento permettendo di limitare gli interventi di manutenzione e gestione; inoltre la stufa in ghisa costituisce la soluzione ideale per chi desiderasse anche cucinare: in alcuni modelli è, infatti, presente anche una superficie per la cottura sulla brace che consente di ritrovare il gusto dei cibi cotti sul fuoco.

Scegliere una stufa in ghisa per riscaldare la propria abitazione, sopratutto se si sceglie come alimentazione la legna, significa garantirsi un sistema di riscaldamento capace di ridurre sensibilmente il consumo di combustibile: la legna produce un benefico calore che viene imprigionato nelle pareti e sprigionato lentamente nell'ambiente, permettendo di godere anche del calore della brace quando la stufa è oramai spenta. Nella tipologia in ghisa a pellet questo vantaggio non è fruibile in quanto questo combustile brucia completamente non lasciando modo di fruire del calore per un periodo di tempo più lungo se non durante la combustione. Questo è anche uno dei motivi per cui il cassetto della cenere della stufa a legna deve essere svuotato molto più spesso di quello della tipologia a pellet.

Stufa a legna in ghisa e acciaio ERLEN in ambiente moderno

(Esempio di installazione di una stufa a legna realizzata in ghisa e in acciaio: stile moderno e contemporaneo per ogni tipologia di arredamento da - Idea Studio.it)

La stufa in ghisa: svantaggi e modalità di PRIMA ACCENSIONE

E' vero, la stufa in ghisa sembrerebbe la soluzione migliore per prestazioni termiche, ma lo stesso materiale è soggetto a fratture e crepe durante la dilatazione o gli sbalzi di temperatura se l'impianto non è di ottima qualità. Per questo è necessario, in seguito all'acquisto, adottare un sistema di rodaggio, in cui la stufa verrà accesa con una potenza minima che si andrà giornalmente ad aumentare; nei primi giorni di accensione sarà, dunque, necessario lasciare raffreddare l'impianto prima di procedere alla prossima accensione.

Un secondo svantaggio delle stufe in ghisa è il peso. Questa tipologia di stufa è molto pesante per cui non può essere spostata facilmente all'interno dell'abitazione, motivo per cui la collocazione deve essere più o meno definitiva - a seconda dei modelli e della loro grandezza. In questo caso, lo studio e la progettazione della collocazione della stufa è di particolare importanza in quanto in seguito, seppur dovesse non corrispondere alle nostre aspettative, sarebbe problematico rimuoverla.

Ricordiamo, inoltre, che la tipologia di stufa in ghisa non permette di scegliere una struttura con particolari forme di design per cui se desiderate avere un modello con rifiniture pregiate o che si adatti perfettamente al vostro arredamento nella colorazione o con l'oggettistica non potete certo pensare di spendere non meno delle 1.800- 3.700 euro; i modelli più sofisticati sono gravati dalla difficile lavorazione della ghisa che meno si presta alle decorazioni o alla creazione di particolari decori, come per esempio nelle piastrelle o formelle delle stufe in maiolica o delle stufe in ceramica.

Per questo motivo, la tipologia di stufa a ghisa rimane il modello sobrio esemplice per eccellenza con il vantaggio di poter acquistare una linea classica dalle forme regolari a partire dalle 400 alle 900 euro in base alle promozioni o offerte sui siti di e-commerce che si sprecano su questi modelli di stufa, particolarmente apprezzati per le elevate prestazioni nel rendimento termico e nella capacità di diffondere il calore in tutti gli ambienti dell'abitazione in maniera omogenea.

Stufa a legna realizzata interamente in ghisa e con superficie con piastra di cottura

(Esempio di stufa classica a legna realizzata interamente in ghisa e con superficie con piastra per la cottura dei cibi alla brace - da Dal Zotto)

Il Woodbox Tecnology: la combustione di una stufa a ghisa Nestor Martin

Il video seguente, a cura della Nestor Martin -Zeta Linea, spiega l'innovativo sistema di combustione Woodbox nella tipologia di stufa in ghisa a legna studiata e progettata dalla stessa azienda: il processo permette la trasformazione della legna in carbone consentendo un'autonomia nel riscaldamento fino a 12 ore con una sensibile riduzione delle polveri sottili e la possibilità di automatizzare della temperaura ambiente che rimane costante:

Dove acquistare una stufa in ghisa

Acquistare una stufa in ghisa non ha un costo proprio accessibile e per questo è necessario valutare al meglio l'impianto che maggiormente si adatta alle nostre esigenze di riscaldamento, le funzionalità, la potenza termica e il prezzo iniziale, di gran lunga variabile in base ai modelli e alle forme. Per questo motivo, qui di seguito, si propone una tabella con alcune tra le maggiori aziende italiane produttrici di stufe in ghisa con i relativi prezzi a giugno 2013:

AZIENDE STUFE IN GHISA

MODELLI

PREZZI E CATALOGHI

Efesto

Stufe in ghisa:

  • potenza nominale da 4.8 a 13 Kw.

CATALOGHI

Dalle 400 alle 1.050 EURO

Contura

Stufe in ghisa:

  • potenza nominale da 3 a 7 Kw;
  • struttura arrotondata;
  • pareti laterali rivestite;
  • convezione dell'aria.
CATALOGHI
Brunner

Stufe in ghisa:

  • stile classico;
  • forme arrotondate;
  • versione con forno.
CATALOGHI
Dal Zotto

Stufe in ghisa:

  • piastra in ghisa con cerchi;
  • doppia combustione;
  • soluzione per cucinare.
CATALOGHI
Nestor Martin -Zeta Linea-

Stufe in ghisa:

  • a parete;
  • da incasso;
  • stile moderno e contemporaneo;
  • con rivestimenti in ghisa.
CATALOGHI
Twenga.it STUFE IN GHISA CON RIVESTIMENTI

CATALOGHI

Dalle 990 alle 3.700 EURO

Arte da Vivere

Stufe in ghisa:

  • da incasso;
  • stile classico.
CATALOGHI

Idea Studio

Stufe a legna in ghisa e in acciaio

 

CATALOGHI

Fonderia Porta

Stufe in ghisa:

  • vendita al dettaglio;
  • stile classico con forme arrotondate.

CATALOGHI

Articolo letto 23.468 volte

Autore

Dott.ssa Maria Francesca Massa

Visualizza l'elenco dei principali articoli

(Clicca sulla cartella per espandere più articoli)