Case di nuova costruzione: come realizzare un camino per installare una stufa a legna o a pellet

Desideriamo acquistare un'abitazione o ristrutturarla e vogliamo installare una stufa come sistema di riscaldamento, ma non vi è il camino: come costruirlo? Ecco tutti i consigli, le misure, i criteri da rispettare per garantirsi la realizzazione di un camino con un ottimale tiraggio.

In un'abitazione di nuova costruzione, ma anche un appartamento che ci accingiamo a ristrutturare è necessario inserire la realizzazione della canna fumaria nel progetto, in modo da realizzare un primo studio di fattibilità, necessario alla progettazione e alla successiva messa in opera in base alle esigenze dell'abitazione. Inoltre, se la costruzione della canna fumaria deve essere realizzata per installare una stufa e per permettere l'evacuazione dei fumi di scarico, è necessario che la sua realizzazione segue dei criteri di esecuzione e delle norme che sanciscono il corretto e sicuro funzionamento del sistema di riscaldamento.

Costruire un camino per installare una stufa a legna per riscaldare tutta la casa

(Nell'immagine è possibile ammirare la costruzione di un piccolo caminetto in stile rustico realizzato per lo scarico fumi di una stufa a legna. Come si può notare, lo spazio di installazione o costruzione del camino è ridotto, in quanto non è realizzato per l'accensione del fuoco nello stesso caminetto, ma esclusivamente per l'installazione della piccola stufa a legna)

La prima cosa da ricordare: un camino, una sola stufa

Nella costruzione di un caminetto per installare una stufa è necessario ricordare che il suo condotto fumario deve essere esclusivo, ovvero non devono essere installati o collegati altri impianti di riscaldamento, regola che non sempre viene seguita o considerata, soprattutto quando si parla di abitazioni o piccoli condomini in cui vi è più di un'unità famigliare.

Per ogni stufa, sia essa alimentata a legna o a pellet è necessaria la costruzione di una canna fumaria dedicata, per evitare che i fumi della combustione siano soffocati e siano impossibilitati ad evacuare in maniera ottimale, causando problematiche in tutti gli impianti di riscaldamento collegati.

Caminetto rustico, realizzato in pietra, per sfruttare la canna fumaria per installare una stufa

(Esempio di realizzazione di un camino in pietra in un'abitazione di nuova costruzione per l'installazione di una stufa a legna - ma anche a pellet - in cui è possibile notare i dettagli laterali per poggiare gli accessori per il fuoco. In una casa ex novo, infatti, vi è maggiore possibilità di scelta nella realizzazione, nella progettazione degli spazi e dei dettagli del camino)

Le caratteristiche del caminetto per l'installazione di una stufa

La costruzione del caminetto, come detto precedentemente, deve essere esclusiva per ogni stufa da installare e nella realizzazione è necessario seguire altri semplici criteri che sono necessari per l'ottimale combustione, rendimento termico, il tiraggio e l'evacuazione fumi, senza che questi inondino la casa.

Per questo motivo è necessario che il condotto fumario abbia:

  • un'altezza e una sezione studiata e progettata in base alle esigenze di tiraggio della stufa da installare e comunque non più bassa di 5 metri e con una sezione non inferiore ai 150 mm;
  • possedere un andamento verticale, che nel suo collegamento evita i cambiamenti di direzione o i tratti orizzontali che non permettono un corretto passaggio dei fumi di scarico. Inoltre, la sezione interna della canna fumaria deve essere rotonda, ma se installate la tipologia quadrata o rettangolare, verificate che gli spigoli sia arrotondati e che il rapporto dei lati sia pari a 1,5;
  • le pareti interne devono essere lisce, impermeabili, coibentate e con elevate prestazioni di resistenza alle alte temperature fino ai 400 gradi e agli acidi, per limitare il deposito della fuliggine e delle polveri dello scarico fumi, mantenere il calore per limitare le dispersioni energetiche, oltre a ridurre l'accumulo e formazione della condensa;
  • deve essere realizzato con un materiale con elevate prestazioni meccaniche e resistenza alle sollecitazioni della costante e continua dilatazione termica e agli sbalzi di temperatura;

È consigliabile dotare il camino di un comignolo  - che non deve sporgere per più di 50 cm - che ottimizza l'evacuazione dei fumi di scarico con qualsiasi situazione climatica, ma soprattutto ventosa, impedendo l'entrata nell'abitazione di pioggia e neve.

Per avere maggiori informazioni sulla sezione della canna fumaria, leggi anche l'articolo sullo scarico fumi e la realizzazione di canne fumaria in condominio.

Caminetto in costruzione per l'installazione di una stufa per la propria abitazione

(Esempio di realizzazione di camino per l'installazione di una stufa in un'abitazione preesistente: fase di costruzione quasi ultimata. Come si può notare, anche in questo caso, lo spazio riservato alla stufa è molto ridotto, permettendo di non modificare di molto l'abitazione. Questo intervento dimostra la possibilità di realizzazione anche nelle case in cui non vi è un grande spazio a disposizione per un camino per l'evacuazione fumi)

Regole da seguire SEMPRE nella costruzione di un camino per l'installazione di una stufa

Qualsiasi condotto fumario scegliate di costruire per l'installazione della stufa deve necessariamente possedere le caratteristiche sopra elencate, per ottimizzarne il funzionamento generale, ridurre la manutenzione e pulizia e preservare la stufa dalla riduzione del rendimento termico a causa di un mancato tiraggio o dalla situazione dei venti, particolarmente importante in questa tipologia di collegamento.
Ci sono invece, altri due requisiti che sono importanti e consigliabili nella costruzione di un nuovo camino, che riguardano per esempio:

  • le dimensioni e la lunghezza del condotto che non devono superare i 3 metri;
  • il camino dev'essere realizzato con un andamento ascensionale, con pendenza non inferiore al 5%, ovvero 5 cm in verticale per ogni metro in orizzontale.

                 (Altro esempio di caminetto sfruttato per l'inserimento di una stufa a pellet)

Dove costruire il caminetto per installare la stufa a legna o a pellet

In una casa di nuova costruzione è molto semplice decidere il luogo in cui realizzare il camino in quanto vi è pieno libertà, per cui è consigliabile scegliere una posizione centrale che permette alla vostra stufa di riscaldare tutti gli ambienti della vostra casa, soprattutto se sviluppata su più livelli e necessita di maggiori quantità di calore.

Se invece, state costruendo un caminetto in un'abitazione già esistente dovete avere cura del materiale di costruzione del solaio, che se non coibentato e realizzato con materiali resistenti alle alte temperature potrebbe essere danneggiato dalle dilatazioni termiche della combustione.

E' di particolare importanza studiare e progettare il dimensionamento della sezione della canna fumaria del camino in base alle esigenze della stufa che si vuole installare. Una linea guida è la Legge 615/66, che ricava il valore della sezione necessaria del camino in base ai combustibili utilizzati, ma in linea generale, nel manuale di istruzioni di ogni tipologia di stufa è possibile trovare i parametri minimi richiesti alla canna fumaria.

NOTA BENE: Un criterio per regolarci è che più è alta la canna fumaria, più ridotta può essere la sua sezione, ma tanto più alta è la potenza nominale termica maggiore deve essere la sezione della canna fumaria.

Realizzazione di una canna fumaria per stufa a pellet nella zona centrale della casa

(Realizzazione di una canna fumaria per l'installazione stufa a pellet nella zona centrale della casa: il camino è ridotto a una sorta di piano d'appoggio, realizzato in mattoni e pietra a vista levigate, costituendo un elemento di elevato valore estetico).

Articolo letto 20.924 volte

Autore

Dott.ssa Maria Francesca Massa

Visualizza l'elenco dei principali articoli

(Clicca sulla cartella per espandere più articoli)