I vantaggi del teleriscaldamento: come e quanto si risparmia in energia e riscaldamento

Installare il teleriscaldamento nella propria casa presenta numerosi vantaggi che riguardano la riduzione dell'impatto abientale, ma sopratutto economici, permettendo di regolare la temperatura del riscaldamento, pagare solo il calore consumato e risparmiare con strategie e consigli.

E' risaputo che con l'installazione di un sistema di teleriscaldamento l'intera città o area urbana servita con questa tipologia di riscaldamento fruisce della riduzione dell'impatto ambientale, della minore emissione di gas tossici provacati da una maggiore necessità di installazione di un impianto di riscaldamento per ogni utenza, ma sopratutto di benefici economici che riguardano una sensibile riduzione dell'utilizzo di combustibile e dei costi di manutenzione e installazione del sistema di riscaldamento stesso.

Il sistema di teleriscaldamento presenta numerosi vantaggi che sono intrinseci alla sua installazione e alla sue potenzialità nella distribuzione del calore in più abitazioni installate in un'unica area urbana:

  • è semplice da utilizzare, in quanto è possibile regolare la temperatura o spegnere il riscaldamento attraverso un semplice termostato;
  • è possibile riscaldare tutta la casa e produrre l'acqua calda necessaria a soddisfare il sistema idrico sanitario;
  • non si necessita dell'installazione di una canna fumaria, problematica che molti condomini si trovano ad affronatre nell'installazione di una qualsiasi altra tipologia di sistema di riscaldamento che necessita di un condotto fumario per lo scarico fumi;
  • riduzione dei rischi di intossicazione, emissione di sostanze dannose nell'ambiente;
  • riduzione degli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria che non sono onere del condomino o dell'utenza finale.

Costi e risparmio economico con il teleriscaldamento

Con l'installazione del sistema di teleriscaldamento, l'utente finale paga solo il calore o il riscaldamento effettivamente consumato o del quale ha fruito. Il pagamento della quota per il riscaldamento deve essere effettuato solo in seguito al consumo e mai in maniera anticipata, permettendo un controllo dei costi obiettivo e una spesa equa e di sensibile interesse economico. La tariffa del teleriscaldamento è infatti, di molto inferiore rispetto al consumo di combustibile di una caldaia a gas dedicata, ovvero di una singola utenza finale.

Inoltre, un altro vantaggio del sistema del teleriscaldamento è che ogni impianto presenta un sistema di contabilizzazione per ogni singola abitazione e un sistema di controllo dei tempi di funzionamento e della temperatura garantendo un risparmio economico elevato: il costo del gas naturale utilizzato nel teleriscaldamento è definito in base ai parametri stabiliti dall'Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas.

Per ricapitolare i vantaggi sul costo del teleriscaldamento, osserva la seguente tabella:

VANTAGGI SUL COSTO DEL TELERISCALDAMENTO

si paga solo il riscaldamento effettivamente consumato

il pagamento della quota avviene in seguito al consumo e NON in modalità anticipata

sistema di contabilizzazione del riscaldamento consumato in ogni abitazione

possibilità di regolare la temperatura del riscaldamento con il termostato o di spegnerlo per non erogare il calore

tariffa inferiore di consumo combustibile rispetto agli altri impianti di riscaldamento

Contabilizzazione dei costi del teleriscaldamento nella vostra abitazione: il termostato

La contabilizzazione dei costi del teleriscaldamento nella singola abitazione si avvale di determinati criteri che sono differenti per territorio e regione. In ogni caso, nella sottocentrale dell'edificio è installato un contatore di energia termica per individuare i dati di consumo dell'intera struttura abitativa/area urbana.

L'acqua calda prodotta viene distribuita all'impianto di riscaldamento delle utenze finali tramite una valvola di zona che viene aperta o chiusa in base al termostato ambiente postcollocato nelle abitazioni, e tramite un contatore collegato elettricamente alla stessa valvola, questo entra in funzione insieme alla valvola.

Il termostato ambiente è dunque, lo strumento che permette di rispamiare e di economizzare sul consumo energetico, semplicemente verificando l'isolamento termico della vostra abitazione con il controllo del calo della temperatura in seguito allo spegnimento del riscaldamento.

La tariffa del riscaldamento consumato è, come detto sopra, regolata in base ai Kw/h del gas metano per uso riscaldamento e tale costo è suddiviso fra tutte le unità abitative servite dal teleriscaldamento, e conteggiata in una parte millesimale e in una variabile. Il rapporto fra le due quote (millesimale e variabile) è stabilito dall'amministratore di condominio. Se invece non si riesce ad ottenere questo dato, il costo del riscaldamento è stabilito d'ufficio in base ai seguenti criteri:

  • quota millesimale pari al 20% indipendente dal consumo, in base ai millesimi delle singole unità abitative;
  • quota proporzionale pari all' 80% in base al consumo del singolo alloggio, ore di funzionamento registrate dal contatore, ponderate con i millesimi dello spazio abitativo da riscaldare.

Per riassumere, osserva la tabella seguente:

RAPPORTO TRA QUOTE DEL TELERISCALDAMENTO

QUOTA MILLESIMALE

QUOTA PROPORZIONALE

20% indipendente dal consumo

80% in base al consumo

in base ai millesimi della singola unità abitativa

ponderata con i millesimi dello spazio da riscaldare.

Costi e risparmio economico con il teleriscaldamento durante le ore notturne o in periodo di assenza dalla vostra abitazione

Se avete progettato di andare in vacanza o di spostarvi dalla vostra abitazione per un certo periodo, anche in questo caso potrete risparmiare nel vostro sistema di riscaldamento. Il servizio non fruito infatti, non deve essere pagato e per questo è necessario:

  • chiudere tutte le finestre, porte, aperture per ridurre le dispersioni energetiche;
  • se decidete di fare una breve vacanza, impostare il termostato a 15 gradi in modo da risparmiare sul consumo energetico, ma da non dover recuperare tutta l'energia non consumata al vostro rientro, con l'aumento della temperatura per un locale troppo freddo al vostro rientro;
  • se decidete di stare fuori casa per un lungo periodo di tempo, impostare il termostato a 6 gradi in modo da proteggere gli impianti dal gelo;

Come risparmiare con il teleriscaldamento: strategie e consigli da adottare nella vostra abitazione

Quando nella vostra casa si sfruttano le potenzialità benefiche del teleriscaldamento è possibile risparmiare maggiormente sui costi, già inferiori rispetto agli altri impianti di riscaldamento, adottando delle strategie che permettono al calore di distribuirsi in maniera omogenea e durevole, limitando le dispersioni energetiche fanno salire i costi iniziali del combustibile, e molto spesso anche ottenerendo un calore insufficiente per le proprie esigenze.

  • E' possibile arieggiare il locale riscaldato anche per poco tempo, in quanto la distribuzione del calore offerto dal teleriscaldamento non brucia l'ossigeno: questo comportamento permette di ridurre le dispersioni energetiche e di non cominciare da capo a riscaldare il locale una volta aperte le finestre;
  • quando si arieggia il locale è bene ridurre la temperatura del termostato a 6 gradi, in modo da ridurre i consumi in un lasso di tempo in cui non si necessita del riscaldamento;
  • sollevare la temperatura del termostato che deve essere di circa 20 gradi + 2 nella zona giorno e 18 gradi + 2 nella zona notte con una temperatura esterna di - 10 gradi: anche un solo grado in più crea l'aumento di circa il 7-8% del consumo elettrico.

Tariffe e costi del teleriscaldamento nella vostra abitazione

 Consultate il seguente sito per conoscere le tariffe per il teleriscaldamento nella vostra regione.

Video informativi: i vantaggi e le applicazioni del teleriscaldamento sul nostro territorio

Il video informativo dimostra come il sistema di teleriscaldamento si stia evolvendo e distribuendo in tutto il territorio nazionale per servire non solo utenze domestiche, ma anche edifici scolastici, sfruttando le risorse rinnovabili per riscaldare grandi unità abitative nell'ottica dell'ecosostenibilità, anche dal punto di vista economico. Si parla di 20.000 euro spesi per la sola rete di installazione delle condotte sotterranee nel Comune di Candiana (PD):

Autore

Dott.ssa Maria Francesca Massa

Visualizza l'elenco dei principali articoli

(Clicca sulla cartella per espandere più articoli)