È meglio scegliere una stufa a convezione o ad irraggiamento? Dipende dagli ambienti

Che cosa c'è da sapere sulle stufe ad irraggiamento e su quelle a convezione? Quali sono le differenze? Quali i pregi e i difetti dell'una e dell'altra? Una guida per comprendere la tipologia di stufa adatta ad proprio caso; i fattori da valutare: la diffusione del calore e la collocazione all'interno degli ambienti.

La scelta di una buon sistema di riscaldamento passa anche e soprattutto dalla conoscenza della struttura e del funzionamento.
All'interno dei rivenditori specializzati, così come tra gli scaffali web delle vendite on line, è possibile perdersi tra innumerevoli prodotti, tradizionali e moderni, adatti per il riscaldamento degli ambienti domestici. Nuovi modelli, nuovi formati, nuovi materiali, antiche stufe, vecchi camini e infiniti motivi per perdersi nel mondo dei sistemi di riscaldamento.

Modi per produrre ed emanare calore
(Modi per produrre ed emanare calore)

Se le stufe sono la vostra passione, ma avete il dubbio di incappare in una questione amletica tra le tipologie da preferire, una precisazione e gli approfondimenti, riguardanti i modelli a irraggiamento e quelli a convezione, potrebbero liberarvi dalla patata bollente e aprirvi le porte del mondo della fumisteria.

QUALI SONO I FATTORI CHE DETERMINANO LE DIFFERENZE TRA UNA STUFA AD IRRAGGIAMENTO E A CONVEZIONE?

Non esiste una reale differenza tra la stufa a convezione e quella ad irraggiamento, se si considerano i seguenti aspetti;

  • l'efficienza della combustione;
  • il consumo di combustibile;
  • la potenza prodotta;
  • il collegamento con la canna fumaria.

Entrambi i modelli sono da considerare come ottimi sistemi di riscaldamento, in grado di garantire il giusto apporto di calore all'interno dei locali. La scelta dell'una piuttosto che dell'altra dipende, semmai dalla necessità d'installazione e dalla modalità di diffusione del calore. Infatti, le differenze che consentono di distinguere le stufe a convezione e quelle ad irraggiamento riguardano i seguenti fattori:

  • la distribuzione del calore all'interno degli ambienti;
  • la praticità di collocazione all'interno degli ambienti.

CHE COSA SONO LE STUFE AD IRRAGGIAMENTO?

Le stufe ad irraggiamento consentono di produrre calore al loro interno, mediante il processo di combustione, per poi emanarlo dalle pareti esterne, realizzate con materiali di un'altissima capacità di accumulo. Le pareti della stufa, dunque, funzionano da trasmettitori di aria calda, in grado di assorbire il calore prodotto all'interno della stufa e diffonderlo a temperature inferiori, in tutto l'ambiente circostante.

Modello tradizionale di stufa ad irraggiamento
(Modello tradizionale di stufa ad irraggiamento)

QUALI SONO I VANTAGGI DI UNA STUFA AD IRRAGGIAMENTO?

La stufa ad irraggiamento è considerato il sistema migliore per produrre e per emanare calore. Tale sistema è in grado di salvaguardare la salubrità, poiché, non producendo movimenti d'aria, preserva l'uomo da qualsiasi possibile problema di respirazione e di allergia.

Come dei raggi solari, il calore, prodotto dalle stufe ad irraggiamento, riesce penetrare i tessuti umani, provocandone il tepore ed un effetto vasodilatatore, non nocivo per la circolazione.

Il sistema ad irraggiamento è l'ideale per le stufe di grandi dimensioni.

QUALE È LA GIUSTA COLLOCAZIONE DI UNA STUFA AD IRRAGGIAMENTO?

Una stufa ad irraggiamento consente di raggiungere temperature notevolmente elevate, proprio per tale motivo è necessario proteggere i mobili, i tendaggi, come anche preservare i bambini e gli animali domestici dalla fuoriuscita di calore che, altrimenti, rischierebbe di rovinare la bellezza dell'arredamento e ustionare gravemente coloro che transitano dinnanzi.

Stufa ad irraggiamento
(Stufa ad irraggiamento)

Dunque, è indispensabile rispettare le distanze di sicurezza, per evitare che la stufa ad irraggiamento possa provocare incidenti indesiderati.
Una stufa ad irraggiamento, proprio per sua stessa natura e funzionamento, necessita una collocazione centrale rispetto alla stanza, così da garantire il giusto e uniforme apporto di calore e sfruttare a pieno la potenza del sistema. Inoltre, come si vedrà, è necessario limitare al minimo i frazionamenti e le divisioni di pareti, all'interno della stanza, in prossimità della stufa ad irraggiamento.

Giusta collocazione di una stufa ad irraggiamento
(Giusta collocazione di una stufa ad irraggiamento -  secondo l'ottimo esempio di ambceramiche.com)

La collocazione ideale di una stufa ad irraggiamento è quella al centro di un locale molto ampio, singolo, privo di ostacoli, posizionato al centro di una casa abitata e collegato con gli altri ambienti attigui. In questo modo, la stufa ad irraggiamento potrà funzionare per tutta l'intera giornata, con un andatura medio-bassa.
La scelta di collocare una stufa piccola ad irraggiamento in locali non vasti, che presentino le stesse caratteristiche sopraesposte, di centralità e attiguità con gli altri ambienti, è un rimedio sensato di riscaldamento, magari da abbinare con sistemi tradizionali, più piccoli, distribuiti in vari angoli della casa e azionati durante le giornate particolarmente gelide.

QUALI SONO GLI SVANTAGGI DI UNA STUFA AD IRRAGGIAMENTO?

La stufa ad irraggiamento consente un riscaldamento molto efficiente in prossimità, mentre lascia i locali in lontananza perlopiù freddi.
La stufa a irraggiamento tende a scaldare, per prima, tutti gli oggetti che il calore trova lungo il cammino di propagazione, in ultimo l'aria presente all'interno degli ambienti. In questo modo, i locali distanti tarderanno a riscaldarsi, poiché le onde elettromagnetiche, prodotte dalla stufa, colpiranno le pareti fredde, ritardando il riscaldamento dell'aria. Ciò accade, in maniera particolare, quando si installa una stufa ad irraggiamento all'interno di un'abitazione poco frequentata, caratterizzata, pertanto, da un'aria piuttosto umida e fredda.

Modello tradizionale di una stufa ad irraggiamento
(Modello tradizionale di una stufa ad irraggiamento)

Negli altri casi, ovvero quando una casa è abitata e praticata in toto, giornalmente, la stanza all'interno della quale è presente la stufa ad irraggiamento sarà surriscaldata, mentre le altre, come già annunciato, rimangono completamente al freddo, poiché l'accensione partirà da una temperatura generale molto bassa e le pareti divisorie ritarderanno la propagazione del calore.

Stufa a legna con sistema ad irraggiamento
(Stufa a legna con sistema di riscaldamento ad irraggiamento)

Nonostante attorno ad una stufa ad irraggiamento si sviluppi un moto di convezione, esso, tuttavia, non riuscirà a distribuire l'aria calda in maniera uniforme in tutti gli ambienti.

CHE COSA SONO LE STUFE A CONVEZIONE?

Le stufe a convezione riescono a riscaldare l'aria presente all'interno degli ambienti, provocando un riciclo che consente di sfruttare i moti freddi, per trasformarli in caldi.

L'aria fredda, entrando a contatto con le pareti della stufa a convezione, si riscalda e tende ad andare verso la parte alta della stanza; una volta raffreddatasi, l'aria riscende verso la stufa per ricominciare il moto e il surriscaldamento.

Moderna stufa a convezione
(Moderna stufa a convezione)

Le stufe a convezione rappresentano i sistemi di riscaldamento ideali per gli ambienti per i quali è richiesto un riscaldamento rapido e continuo, ma esse costituiscono anche metodi alternativi di produzione calorifera durante le mezze stagioni, oppure come riscaldamento abbinato a quello tradizionale.

QUALI SONO I PRO E I CONTRO DELLE STUFE A CONVEZIONE?

Le stufe a convezione vengono considerate sistemi insalubri per la produzione di calore, in quanto il riciclo d'aria consente anche di trasportare polveri e allergeni, respirabili dall'uomo.

Inoltre, le pareti delle stufe a convezione sono in grado di raggiungere temperature molto elevate (circa 50/60°C), proprio per tale motivazione è necessario preservare i bambini dal contatto, così da evitare ustioni e incidenti vari. A differenza delle stufe ad irraggiamento, tuttavia, esse riducono la distanza di sicurezza necessaria per mobili e tendaggi, poiché, la temperatura prodotta non è in grado di provocare seri e irrimediabili danni all'arredamento.

Stufa a convezione
(Stufa a convezione da terra)

Nonostante sia un sistema di riscaldamento molto rapido, la stufa a convenzione è in grado di raffreddarsi con la stessa velocità, dunque, necessita di una continua alimentazione.

QUALE È LA GIUSTA COLLOCAZIONE PER UNA STUFA A CONVEZIONE?

Il flusso continuo d'aria, consente di distribuire uniformemente il calore all'interno degli ambienti, dunque la collocazione di una stufa a convezione non deve per forza rispettare una posizione centrale, così da lasciare liberi gli arredatori dai problemi di arredamento.

Stufa a convezione da parete
(Stufa a convezione da parete)

Gli unici limiti imposti dalle stufe a convezione sono rappresentati dai soffitti molto alti, in grado di disperdere il calore nelle parti superiori degli ambienti. Il rimedio, tuttavia, è a portata di testa, ovvero, è sufficiente provocare delle feritoie a metà parete che consentano di diffondere l'aria calda, mediante tubi che incanalano il calore e lo emanano nelle altre stanze, per mezzo di un sistema di distribuzione.

Articolo letto 17.630 volte

Autore

Dott.ssa Sara Tomasello

Visualizza l'elenco dei principali articoli

(Clicca sulla cartella per espandere più articoli)