Come risolvere i più frequenti problemi di una stufa: controllate se c'è anche il vostro

In seguito all'acquisto di una stufa, vi sono alcune problematiche che si verificano con più frequenza rispetto ad altre, come un tiraggio insufficiente o eccessivo, la mancanza di riscaldamento sufficiente per la casa, etc. Ecco alcune delle più frequenti e le soluzioni per voi.

Dopo aver acquistato una stufa, di qualsiasi tipologia, spesso si verificano delle situazioni per cui si necessita di assistenza: problematiche che non riguardano spesso la manutenzione o non necessitano di un tecnico specializzato, ma che con i giusti consigli e strategie possono essere risolti in poco tempo e dallo stesso proprietario della stufa, senza scomodarsi nella ricerca di un tecnico, del rivenditore o manutentore.

Ma quali sono le problematiche più comuni, quelle che si possono risolvere da soli?

La stufa porta fuori del fumo e non riscalda bene: cosa fare?

La stufa porta fuori del fumo, non riscalda sufficientemente gli ambienti e non raggiunge la potenza massima indicata dalla casa costruttrice. Il problema è un tiraggio insufficiente della canna fumaria.

Un tiraggio insufficiente è dovuto alla scorretta installazione o dimensionamento della canna fumaria della stufa.

Per risolvere la problematica di tiraggio insufficiente è necessario:

  • verificare la presenza della feritoia verso l'esterno, necessaria alla stufa per prendere l'aria dall'esterno: la presa d'aria esterna deve essere collocata in accordo con la direzione del vento;
  • verificare che la canna fumaria non abbia tratti con pendenza inferiore ai 45°;
  • verificare che i condotti di collegamento alla stufa non abbiano tratti orizzontali, curve o sezioni con poca pendenza. La coibentazione della canna fumaria, molto spesso, risolve o riduce il problema.

Se il problema non si risolve, il tiraggio insufficiente può essere dovuto a incrostazioni di fuliggine della canna fumaria e per questo è necessario:

  • effettuare degli interventi di pulizia ordinaria;
  • controllare che la canna fumaria sia ben sigillata, in modo che non possa aspirare aria da fessure o rilasciare fumi;
  • controllare che i condotti di collegamento alla stufa non abbiano tratti orizzontali, poca pendenza o curve.

Se il problema, ancora non viene risolto, si può optare per:

  • eseguire un innalzamento della canna fumaria;
  • eseguire un intervento di inserimento di tubi in acciaio. Questo perché, può capitare che, il tiraggio insufficiente sia dovuto a una situazione di vento particolare, per cui il comignolo, non essendo abbastanza alto rispetto il colmo, non riesce ad assolvere in maniera ottimale la sua funzione.

Nel caso di vento eccessivo:

  • installare un comignolo antivento;
  • costruire una canna fumaria ex novo - nei casi limite.

Il carico di combustibile dura troppo poco: da cosa dipende?

Il vostro carico di combustibile nella stufa dura molto poco e la combustione è molto veloce. Il problema è un tiraggio eccessivo.

Il tiraggio eccessivo può essere risolto con:

  • un solo intervento di abbassamento del comignolo;
  • il controllo della canna fumaria effettuando un intervento di inserimento di tubi di acciaio per ridurre la sezione del condotto di aspirazione;
  • l'inserimerimento di un riduttore di flusso atto a limitare la velocità dei fumi caldi.

Non riesco a pulire il vetro della stufa dalla fuliggine: come fare?

Il vetro della stufa è sempre sporco e non si riesce a pulirlo.

In questo caso, è la stessa cenere a regalarci la soluzione strofinando il vetro delicatamente con uno straccio, quando la stufa si è raffreddata.

Una soluzione per limitare l'attacco della fuliggine e del catrame sulla vostra stufa, è quello di bruciare legna ben asciutta e secca e non utilizzare la stufa su una potenza molto bassa.

La parete in cui è collocata la stufa è sempre bagnata: come lo evito?

Se dalla vostra stufa cola la condensa e la vostra parete è sempre sporca e bagnata, la soluzione è la coibentazione della canna fumaria, con interventi di sigillatura, con silicone, delle fessure tra i tubi.

Lo stesso risultato si ottiene anche installando i tubi ad acqua, anziché a fumo, e se dai tubi cade della fuliggine.

La parete in cui è collocata la stufa è troppo calda: come lo evito?

Se le pareti della stufa si riscaldano a tal punto da renderla inavvicinabile, come succede spesso in rivestimenti come l'acciaio o la ghisa, è necessario rispettare le misure di distanza di sicurezza o:

  • inserire un isolante ignifugo;
  • inserire una piastra metallica, in modo da limitare l'aderenza alle pareti della vostra casa.

Articolo letto 82.956 volte

Autore

Dott.ssa Maria Francesca Massa

Visualizza l'elenco dei principali articoli

(Clicca sulla cartella per espandere più articoli)