Climatizzatore o condizionatore? Caratteristiche e differenze per scegliere il più adatto per la propria casa

Qual è la differenza tra un sistema di climatizzazione o un condizionatore? Come si può risparmiare installando le due tipologie senza rinunciare al confort ambientale abitativo sopratutto nei mesi più caldi dell'anno? Vediamo insieme differenze, vantaggi e alcune strategie.

Durante il periodo estivo sentiamo spesso parlare di "Climatizzatore" e "Condizionatore" inseriti in contesti del tutto similari, spesso scambiati nel significato; altre volte i due termini vengono utilizzati come sinonimi. In realtà, la differenza tra i due sistemi per raffrescare o riscaldare gli ambienti vi è, sia per caratteristiche intrinseche alla struttura sia per potenzialità, modalità di installazione, insomma, sono sistemi differenti.

Se desideriamo dare una definizione spicciola dei termini, il condizionatore è il sistema che permette di controllare l'umidità nell'aria, la temperatura dell'ambiente, la purezza e il giusto livello di circolazione dell'aria, mentre il climatizzatore permette di regolare automaticamente tali funzioni, ottenendo costanza e stabilità nel mantenimento delle potenzialità e controlli sull'aria e la temperatura installati. Ciò significa che il condizionatore e il climatizzatore sono dotati delle stesse funzioni, ma il climatizzatore permette di impostare le condizioni desiderate e di autoregolarsi per stabilizzare determinate le condizioni richieste nell'ambiente in cui viene installato il sistema.

Il climatizzatore: caratteristiche

Il climatizzatore permette di raffrescare gli ambienti di tutta la vostra abitazione eliminando il calore all'interno dello stesso ambiente, in un ciclo di aspirazione dell'aria calda, espulsione e conversione in aria fresca: i filtri all'interno del sistema permettono di purificare l'aria eliminando odori, sostanze inquinanti, virus e batteri in modo da garantire un livello elevato di salubrità nell'aria.

Durate lo stesso processo di riduzione della temperatura dell'aria, il climatizzatore permette di deumidificare l'aria: l'aria calda e umida, raffreddata, deposita l'umidità che contiene sottoforma di gocce d'acqua e proprio questa percentuale di acqua viene espulsa all'esterno tramite un piccolo tubo. In questo caso, è facile comprendere come la soluzione di climatizzatore sia ideale per chi soffre di particolari patologie che non riescono a sopportare i periodi o i climi con alto tasso di umidità o le elevate temperature, come per esempio anche gli anziani.

Il vantaggio del climatizzatore è anche quello di poter essere integrato ad una pompa di calore garantendo il perfetto soddisfacimento di due bisogni in uno: il raffrescamento degli ambienti durante il periodo estivo e il riscaldamento della casa durante il periodo invernale con l'installazione di un solo sistema, nell'ottica ecosostenibile della riduzione delle dispersioni termiche e dei consumi energetici.

Condizionatore di piccole dimensioni a parete in camera da letto

(Esempio di installazione di un condizionatore di piccole dimensioni nella camera da letto per raffrescare l'aria)

Come risparmiare con l'accensione del climatizzatore o del condizionatore

E' risaputo che l'accensione dei sistemi di climatizzazione, così come l'utilizzo dei sistemi di riscaldamento, è il fattore che maggiormente innalza il prezzo della bolletta elettrica, ma vi sono anche delle strategie per ridurre i consumi energetici che comportano la modifica di alcuni stili di vita senza rinunciare al benessere di avere nella propria abitazione una temperatura confortevole per lavorare o compiere le semplici azioni quotidiane.

  • PRIMA STRATEGIA: una delle strategie maggiori per la riduzione dei consumi energetici durante il periodo estivo è quello di accendere il climatizzatore durante le ore serali per permettere al sistema di raffreddare l'ambiente, ovvero di ridurre la temperatura aspirando il calore nell'aria e convertendola in aria fresca: la temperatura ambientale inferiore alle ore più calde del giorno permette di azionare il meccanismo di aspirazione-espulsione e conversione in aria raffrescata con minore dispendio di energia.

E' normale che anche durante il giorno vi è il bisogno di accendere il sistema di climatizzazione – soprattutto se state in casa tutto il giorno – ma se la vostra abitazione presenta già una temperatura più fresca dalla notte precedente (considerando anche che, con l'accensione dei sistemi di climatizzazione, tutta l'abitazione è già chiusa ermeticamente) l'energia necessaria per raffreddare l'ambiente sarà inferiore che quella richiesta con una temperatura ambientale elevata;

  • SECONDA STRATEGIA: acquistare un condizionatore implica un sensibile risparmio energetico fin dal suo prezzo iniziale che risulta inferiore rispetto al costo di una qualsiasi tipologia di climatizzatore. In commercio è possibile scegliere tra i modelli di condizionatore fissi che possono essere istallati nella parete della vostra abitazione o la tipologia mobile che può essere trasportata di stanza in stanza nella vostra casa, permettendovi di avere un sistema trasportabile in base alle esigenze, permettendovi anche di raffrescare la zona che desiderate o di risparmiare sensibilmente sulla bolletta elettrica.

Vantaggi e svantaggi del climatizzatore e del condizionatore

La soluzione di condizionatore mobile è, infatti, ideale anche per grandi ambienti che necessitano di un elevato raffrescamento: trasportando il sistema di condizionamento negli ambienti che si desidera raffrescare è possibile ottenere una temperatura confortevole senza dispersioni termiche, ma ottimizzando le risorse energetiche.

  • LO SVANTAGGIO DI UN CONDIZIONATORE MOBILE: è dotato di una maggiore rumorosità rispetto alla tipologia fissa, ma è anche possibile installare la ventola all'esterno dell'abitazione, ma per attuare questo accorgimento è necessario eseguire degli interventi in una parete della vostra casa;
  • IL VANTAGGIO DI SCEGLIERE UN CLIMATIZZATORE: è intrinseco al miglioramento delle condizioni della salubrità dell'aria, oltre al fatto che questa tipologia di sistema per il condizionamento può essere attivato solo per deumidificare l'aria, permettendo di percepire una sensazione di frescura, senza l'accensione della vera climatizzazione;
  • LO SVANTAGGIO DI UN CLIMATIZZATORE: è il maggior fattore di aumento dei consumi energetici, nonostante il beneficio per chi non sopporta la bassa temperatura del climatizzatore di fruire comunque del benessere del fresco estivo.

Il video informativo: come aumentare il risparmio energetico del condizionatore

Il video seguente mette in evidenza i requisiti fondamentali per aumentare il risparmio energetico nella vostra abitazione anche fruendo di condizionatore per raffrescare i vostri ambienti: manutenzione, controllo e le piccole strategie di cui abbiamo parlato sopra sono necessario per il corretto funzionamento del sistema di condizionamento, "come consiglia il dottore al paziente":

Come eliminare gli svantaggi nell'acquisto di un climatizzatore: quale scegliere?

Una buona soluzione potrebbe essere quella di acquistare un climatizzatore con inverter che risulta più efficiente da questo punto di vista e permette di ridurre i consumi energetici stabilizzando la temperatura ambientale e regolandone il funzionamento in base alla temperatura reale degli ambienti in cui è installato. Questa tipologia di climatizzatore permette, infatti, di utilizzare un quantitativo inferiore di energia elettrica in seguito all'accensione di 2-3 ore e emettendo l'aria fresca in base a quella necessaria all'ambiente.

Questo perché al raggiungimento della temperatura, il sistema di climatizzazione si blocca per accendersi solo nel momento in cui si rileva che l'ambiente si sta discostando dalla temperatura richiesta: un fattore di elevato vantaggio nella riduzione dei consumi energetici nell'ottica ecosostenibile, ma soprattutto di facile applicazione per mantenere tutti gli ambienti della propria abitazione con una temperatura confortevole senza pensieri.

Installazione di sistema di climatizzazione in una camera da letto

(Esempio di installazione di sistema di climatizzazione nella parete di una camera da letto per raffrescare e deumidificare l'aria)

Articolo letto 24.533 volte

Autore

Dott.ssa Maria Francesca Massa

Visualizza l'elenco dei principali articoli

(Clicca sulla cartella per espandere più articoli)