I diversi modelli di stufe a gas e la loro funzionalità

Un tempo erano considerate pericolose, oggigiorno invece le stufe a gas sono diventate un nostro prezioso alleato.

Le stufe a gas sono realizzate in maniera tale da raggiungere la stessa sicurezza che possiamo trovare anche nelle altre tipologie di stufe.

Le stufe a gas sono:

  • Facili da trasportare;
  • Sicure;
  • Leggere;
  • Compatte, infatti non hanno neanche bisogno di una canna fumaria;
  • Rapide nel produrre il calore.

Questi dispositivi riescono, infatti, in pochissimo tempo a riscaldare aree di dimensioni medie.

esempio di stufa a gas

(Esempio di stufa a gas.)

Questa tipologia di stufa può essere usata sia per gli ambienti interni sia per gli ambienti esterni.  

Le stufe a gas per esterno sono anche note come funghi o termofunghi. Questo tipo di stufa è stata protagonista di un forte sviluppo nelle aree pubbliche soprattutto dopo la legge che prevedeva il divieto di fumare negli ambienti chiusi. Quindi i proprietari dei bar e i ristoratori hanno cercato di venire incontro alle esigenze dei clienti fumatori, andando a disporre queste stufe negli spazi all'aperto, cercando di mantenere un clima caldo.

Il combustibile all'interno di questa tipologia di stufa ha un lungo corso, riuscendo ad assicurare fino a ottomila ore di autonomia. Ritornando al discorso della sicurezza, molte persone hanno sempre avuto paura ad utilizzare le stufe a gas, ma ormai i modelli creati riescono a bloccare nell'immediato la fuoriuscita di gas, nel caso in cui il dispositivo si rompesse o si ribaltasse. I termofunghi inoltre possono essere introdotti solo in quei locali dove vi è una ventilazione naturale.

Le stufe a gas per ambienti interni invece possono essere di diversi tipi:

  • A infrarossi; le quali hanno la capacità di raccogliere il calore nella zona centrale del dispositivo.
  • Catalitiche; delle stufe catalitiche vogliamo ricordare soprattutto la loro combustione che non provoca danni all'atmosfera.

Queste stufe possiedono una potenza che può oltrepassare anche i 4000 watt e il materiale costitutivo più utilizzato è l'acciaio.

Esistono diversi modelli di stufe a gas, ma dobbiamo anche mettere in luce che la maggior parte di queste sono molto simili tra loro. La forma più diffusa è quella di un parallelepipedo, anche se esistono delle stufe dalle forme più stilizzate, più moderne e più tonde. Inoltre esistono dei modelli con delle coperture molto grandi per le bombole, cosicché queste non si possano vedere. Per creare una varietà nel mondo delle stufe a gas non solo si cerca di variare le forme, rendendole più morbide, ma si cerca di proporle anche in diverse colorazioni. Le diverse tonalità realizzate possono andare dal classico nero o color argento fino ad arrivare ad altre varianti come il rosso, blu, verde e tanti altri.

esempio di stufa a gas

(Esempio di stufa a gas stilizzata.)

esempio di stufa a gas

(Altro esempio di stufa a gas.)

esempio di stufe a gas colorate

(Esempio di stufa a gas dalle diverse colorazioni.)

All'interno del mobile è posta la bombola, che varia solitamente dai dieci ai quindici chili. Il calore che è raggiunto dalla stufa a gas può essere regolato attraverso appositi pulsanti.

Le stufe a gas sono dei prodotti assolutamente sicuri al giorno d'oggi, ma è necessario chiamare del personale specializzato per compiere la manutenzione necessaria affinché la stufa funzioni sempre al massimo. E' fondamentale che sia controllata la situazione di eventuale usura del pannello o il condotto del gas.

Un consiglio che possiamo dare è quello di preferire il gas propano, il quale non sarà più costoso del butano, ma è più indicato per le stufe a gas.

Dobbiamo porre in rilievo il fatto che i prezzi delle stufe a gas sono molto ridotti rispetto a tanti altri prodotti di riscaldamento. Si può oscillare dai sessanta euro fino ad arrivare, per i prodotti di maggior lusso, ai duecentocinquanta euro. Le stufe a gas sono inoltre compatibili con l'ambiente, in quanto non vanno a produrre elementi nocivi per l'atmosfera.

L'unica cosa di cui avremo bisogno per poter installare nelle nostre abitazioni una stufa a gas è una presa d'aria. Infatti non avremo neanche bisogno di una canna fumaria.

Autore

Roberta Bianca

Visualizza l'elenco dei principali articoli

(Clicca sulla cartella per espandere più articoli)