Pellet e biocombustibili - Articoli

Risultati da 21 a 30 (di 37 articoli totali)

Cosa sono e quali sono le caratteristiche dei biocombustibili

I biocombustibili sono derivati dalla decomposizione dei rifiuti biologici o organici. La maggior parte dei biocarburanti sono formati da materia vegetale. Si trovano in stati liquidi, solidi o gas. Ma quali sono le loro caratteristiche?

Esaminiamo quali sono i vantaggi dei biocombustibili

I biocombustibili sono una fonte di energia rinnovabile, perché essi sono derivati da colture che possono essere raccolte periodicamente. Essi sono liquidi a temperatura e pressione standard, hanno una densità di energia abbastanza alta e possono essere distribuiti in maniera molto semplice. Esaminiamo i benefici dei biocombustibili.

Quali sono i combustibili ecologici per eccellenza? Il pellet e gli altri prodotti

Per un mondo green è necessario pensare, produrre e bruciare green. I sistemi di riscaldamento e di cottura sono diventati policombustibili, così da sfruttare tutti i combustibili ecologici presenti in commercio: dal pellet, al mais, le caratteristiche e i parametri qualitativi da valutare per la scelta di un combustibile ecologico.

Perchè scegliere il pellet e quale scegliere?

Tra le infinite tipologie di pellet presenti sul mercato, spesso siamo assaliti dal dubbio se questo sia la soluzione migliore per alimentare il nostro impianto di riscaldamento: pellet di faggio, abete, latifoglie, biomasse miscelate; ecco con quali criteri valutare la nostra scelta.

Come scaldarsi in tempi di crisi: il pellet può essere la soluzione?

Gli esperti sono dell'opinione che una stufa a pellet faccia risparmiare fino al 40% in più rispetto ad un impianto di riscaldamento tradizionale. Per fronteggiare la crisi molte famiglie hanno deciso di iniziare a utilizzare il pellet. Ne vale davvero la pena?

Diverse tipologie di legna da ardere e di pellet: come riconoscere quelle di qualità, per riscaldare e risparmiare

La necessità urgente di trovare delle soluzioni all' inquinamento ambientale che affligge il nostro tempo, ha incrementato sul mercato la domanda di combustibili ecologici per il riscaldamento, come il pellet e la legna, che sono delle valide alternative ai combustibili fossili.

Legna, pellet, cippato e bricchette: uno sguardo alla normativa

Quando si acquista un biocombustibile per il proprio impianto di riscaldamento a legna, è bene assicurarsi che esso sia rispondente alle norme comunitarie vigenti anche nel nostro paese, per avere una maggiore garanzia sulla qualità del prodotto che si vuole utilizzare.

Combustibili solidi legnosi: le certificazioni di qualità e di sostenibilità ambientale

Per avere garanzie maggiori sulla qualità dei combustibili legnosi destinati al proprio impianto di riscaldamento domestico, è opportuno verificare che essi siano dotati delle certificazioni di qualità e di sostenibilità ambientale. Vediamo quali sono le più comuni.

Quali essenze evitare nel riscaldamento a legna?

Non tutte le essenze legnose sono adatte ad essere utilizzate come combustibili per camini, stufe o caldaie. Alcune rilasciano molto fumo durante la combustione, altre bruciano troppo in fretta. In questo articolo spieghiamo quali essenze evitare negli impianti di riscaldamento domestico e perchè.

Riscaldamento a legna: attenzione all'umidità del combustibile

L'umidità del legno contribuisce alla diminuzione del suo potere calorifico, incidendo notevolmente sulla produzione di calore utilizzabile per il riscaldamento. Scegliere combustibili legnosi a basso contenuto di umidità significa migliorare la resa energetica dei propri impianti e ottenere un ottimo risparmio economico.

Clicca per navigare tra gli articoli della sezione

(Clicca sulla cartella per espandere più articoli)