Come cucinare con il barbecue e ottenere cibi saporiti e gustosi

Un nostro fedele alleato: il barbecue e la sua capacità di creare cibi saporiti e gustosi.

Quando pensiamo al barbecue, la mente si affolla d'immagini legate a divertenti cene di mezza estate con parenti e amici. Il successo di un buon pasto è legato alla presenza di un buon barbecue, la carbonella, un po' di carne e/o pesce, un bicchiere di vino, candele per allontanare le zanzare ed il gioco è fatto. Quest'immagine si può facilmente proporre all'aperto ma anche nelle terrazze delle nostre case.

esempio di barbecue

(Esempio di barbecue.)

Il barbecue ha una storia molto antica e da sempre si adatta ad una moltitudine di alimenti, con l'unico scopo di esaltarne i sapori. Con l'utilizzo della griglia si può cucinare in modo sano piatti per tutti i giorni, fino ad arrivare a piatti più pregiati e complessi.

Di seguito un video di isabella cecchinato, nel quale è presentato un modello di barbecue a legna con griglia regolabile:

La storia del barbecue.

Vi sono diverse versioni che si riferiscono alla nascita e allo sviluppo del barbecue. Una narra che gli spagnoli, nelle loro esplorazioni, trovarono una tribù denominata "Taino", la quale era solita cucinare i propri cibi su di una griglia creata con il legno e posta su di un braciere. Diversi erano gli scopi:

  • Concedere alla carne di cuocere in modo lento.
  • Gli alimenti erano posti lontani dal suolo e quindi anche lontano dagli animali.
  • Il fumo che era creato con l'utilizzo di questa griglia serviva per mantenere il cibo, in quanto riusciva ad allontanare gli insetti.

I Taino avevano denominato questo strumento "barbacoa". Gli spagnoli, quando in un secondo momento ritornarono in Europa, presentarono questo nuovo metodo per cuocere i cibi. Il nome per riferirisi a tale strumento fu utilizzato in seguito in modo simile in quasi tutti i paesi.

Esiste però anche un'altra versione, dove i francesi, nella loro personale conquista del Nuovo Mondo, in un'altra tribù mangiarono una capra cucinata su di una griglia simile a quella che è presentata nel racconto della tribù dei Taino. Il nome, secondo questa versione, deriverebbe dal fatto che i francesi mangiarono l'intera capra dalla barba alla coda, da qui il termine barbecue. E furono proprio i francesi ad introdurre questo questo prodotto anche in Europa.  

Dettagli e caratteristiche del barbecue.

esempio di barbecue

(Esempio di barbecue.)

Esistono diverse tipologie di barbecue:

  • A gas.
  • Elettrico.
  • A legna o a carbonella.

Per quanto riguarda la legna o la carbonella, il combustibile da scegliere dipende anche dal gusto che vogliamo dare ai nostri cibi.

Descriviamo brevemente le due tipologie di combustibile:

-La legna. Nel caso in cui decidessimo di usare la legna, è opportuno procedere con calma, andando a originare il fuoco dapprima con qualche piccolo legnetto secco, prima di poter posizionare la stessa legna. Si sconsiglia l'utilizzo di legna resinosa, come abete e pino, per via del contatto con il cibo. Bisogna anche valutare attentamente la durezza del legno, e quindi le tempistiche per creare la brace.

esempio di barbecue con legna

(Esempio di barbecue con uso della legna.)

-La carbonella. In questo caso parliamo di uno dei combustibili più usati solitamente, sia per la facilità d'uso, sia per i costi, sia per il tempo necessario. Si può arrivare ad accendere un fuoco con qualche piccolo ramo secco, aggiungendo in seguito la carbonella. Se non si riuscissero ad ottenere i risultati voluti, vi sono degli acceleranti in forma spray o solida.

Di seguito alleghiamo un video di Giuseppe Cecchi sulla cottura diretta e indiretta dei cibi cotti su barbecue a carbone:

Saper accendere il fuoco su di un barbecue è solo il primo passo che conduce alla preparazione di piatti saporiti e gustosi. Dopo l'accensione delle fiamme è necessario aspettare la formazione della brace. I tempi non sono sempre gli stessi, ma anzi variano a seconda se si è utilizzato il carbone, la legna e quale tipologia di essa è stata impiegata. Quando la fiamma non è più viva e le braci raggiungono un colore rosso, allora in quel momento potremmo porre la griglia e iniziare la cottura del cibo.

Ogni volta che si utilizza il barbecue, è necessario alla fine occuparsi della pulizia del nostro oggetto, per regalare ogni volta al cibo un'ottima qualità. E' importante quindi ogni volta lavare la griglia, togliendo ogni possibile residuo di cibo e di sporcizia.

Autore

Roberta Bianca

Visualizza l'elenco dei principali articoli

(Clicca sulla cartella per espandere più articoli)