I camini artistici di Cathy Azria

L'effetto complessivo da dona Moon all'ambiente è davvero molto affascinante perché queste lunghe e sottili lingue di metallo di intrecciano e si uniformano con disinvoltura alle vere fiamme all'interno del camino.

Si può concepire un camino in modo artistico? La risposta è si. Tendenzialmente ogni cosa può essere concepita in modo artistico.

Nel caso dei camini, si può fare un esempio molto interessante. Si tratta di Cathy Azria, una scultrice specializzata nella progettazione di camini artistici di varia ispirazione. Cathy Azria lavora per un'azienda londinese, la BDesign, capace di trasformare ogni camino in un'opera d'arte.

Un esempio delle opere della designer si chiama Moon e dalle sue stesse parole si capisce anche da dove provenga l'ispirazione che ha permesso la creazione del prodotto: "La mia ispirazione è nata dalla riflessione della luna sull'acqua, e le riflessioni sulle increspature dell'acqua .. e ha portato a questa costruzione astratta di una luna con tante faccette .." Moon è infatti un piccolo nido di steli di ferro che sembrano fiamme esse stesse. Come si legge dal sito dell'azienda: "Le sue installazioni scultoree traggono la loro ispirazione da materiali naturali e forme organiche. Si esplora il concetto del fuoco in collaborazione con metallo, scelti sia per il suo potenziale scultoreo che per il modo in cui risponde al calore, trasformandosi in forme incandescenti".

Camino artistico

(Camino artistico "Moon" by Cathy Azria)

Queste sculture, infatti, non sono dei veri e propri camini ma dei loro "orpelli". Nella maggior parte dei casi, si tratta di forme intrecciate e confuse che possono ricordare delle fiamme, dei riflessi o anche dei giochi d'acqua o forme geometriche di vario genere. Una volta acceso il fuoco, l'effetto complessivo è davvero molto affascinante perché queste lunghe e sottili lingue di metallo si intrecciano e si uniformano con disinvoltura alle vere fiamme all'interno del camino.

Cathy Azria esprime molto chiaramente la sua concezione del fuoco, dichiarando che "Proprio come per i nostri antenati, il focolare rappresentava un punto focale della vita, le mie sculture sono concepite come il punto focale della stanza, intrattenendo le fiamme danzanti". Qui il fuoco assume un vero e proprio ruolo preponderante all'interno dell'ambiente, il fulcro delle attività quotidiane e un punto indispensabile di ritrovo.

L'azienda, agisce in maniera molto sinergica con i propri clienti, esattamente con la scultrice. Come prima cosa loro vanno ad analizzare i bisogni e le esigenze sia della persona che dell'ambiente stesso per poi andare a decidere quale prodotto del catalogo può essere il migliore per soddisfare questi desideri. Si va, quindi a selezionare fra le varie "famiglie", ovvero Falò, Metropolis, Urchin, Loop, Coil, Aerei o Luna.

Un'ulteriore selezione è poi attuata per mezzo della scelta fra le varie finiture delle sculture: Naturale (un materiale che svilupperà una particolare finitura superficiale con il trascorrere del tempo), Nero ( non presenta nessuna possibilità di ossidazione o cambiamento di colore, resta quindi sempre brillante) o Metallo (inizia come un colore argenteo ed ha una patina diversa man mano che si riscalda con le fiamme).

Autore

Dott.ssa Chiarina Tagliaferri

Visualizza l'elenco dei principali articoli

(Clicca sulla cartella per espandere più articoli)