Cucine compatte.. cucine di una volta

La cucina compatta rappresenta quell'elemento destinato alle operazioni della cottura che racchiude in se vari elementi ed elettrodomestici indispensabili a questo scopo.

Cosa sono le cucine compatte? E le cucine monoblocco?

Si potrebbe quasi dire che questi due termini sono dei sinonimi. La cucina compatta rappresenta quell'elemento destinato alle operazioni della cottura che racchiude in se vari elementi ed elettrodomestici indispensabili a questo scopo. Nella maggior parte dei casi, si tratta del piano cottura e del forno. La cucina compatta è, quindi, quell'elemento che racchiude in se questi altri due elementi. Per questo motivo, la cucina compatta è anche detta monoblocco.

Le cucine di questo tipo erano molto utilizzate in passato, se non le uniche presenti nelle cucine delle nostre nonne. La scelta di un elemento di arredo del genere va sicuramente di pari passo con lo spazio. Una cucina compatta, occupa pochissimo spazio ed è funzionale per tutto quello che serve alla cottura dei cibi, sia sui fornelli che nel forno.

Le cucine di una volta erano alimentate a legna e, successivamente a gas. Queste, infatti, prevedevano anche un vano, un piccolo scomparto, dove era possibile accendere un piccolo fuoco a legna. Si presentavano, infatti, con una serie di sportelli: uno per il fuoco, appunto, uno per il forno, il piano cottura superiore e anche un ulteriore vano per riporre gli utensili o qualche pentola. Molto spesso, inoltre, presentavano anche un "coperchio" per la chiusura del piano cottura. 

I modelli a gas, invece, prevedevano lo spazio per una bombola che poteva trovarsi o al posto del vano del fuoco oppure nella parte retrostante del tutto.

Cucina compatta di una volta

(Cucina compatta di una volta)

Le cucine compatte di una volta erano molto belle e resistenti, per la maggiore costruite in ghisa, materiale appunto resistente e adatto, e venivano anche verniciate di vari colori. Oggi le cucine compatte non sono molto utilizzate.

Il mondo delle cucine comprende un'infinità di scelte e di modelli ma comunque il problema della spazio è abbastanza superato.

Le cucine più prodotte e utilizzate sono sicuramente le cucine in linea o quelle angolari che, oltre agli elettrodomestici, incorporano anche il frigo e numerosi vani contenitore o pensili.

Cucina lineare a scomparsa

(Cucina lineare a scomparsa)

Esistono ancora in vendita le cucine monoblocco, naturalmente, ma un po' hanno perso il fascino delle antiche cucine. Pari passo con queste, si sono anche sviluppate delle cucine a scomparsa. Queste sono anch'esse molto compatte ma comunque prendono lo spazio di una parete e possono essere chiuse per mezzo di pannelli mobili.

Cucina monoblocco polifunzionale

(Cucina monoblocco polifunzionale)

Altri esempi simili delle cucine a scomparsa sono anche molto scelte dai designer perché diventano elementi di grande spunto progettuale. In questo caso, si tratta di cucine molto piccole, compatte e polifunzionali, dove con semplici gesti, è possibile "tirare fuori dal blocco", appunto, altri elementi per l'utilizzo della cucina. Queste sono cucine estensibili e centrali all'interno di un ambiente.

Articolo letto 1.009 volte

Autore

Dott.ssa Chiarina Tagliaferri

Visualizza l'elenco dei principali articoli

(Clicca sulla cartella per espandere più articoli)