Caminetti e stufe BRITISH FIRES S.r.l

La British Fires presenta una suddivisione molto netta della sua azienda, fra vari e differenti settori, quali: camini a gas, al bioetanolo, elettrici e a legna, con ulteriori suddivisioni interne che apportano una grande varietà ai cataloghi.

La British Fires è un'azienda molto importante nel panorama italiano delle ditte produttrici di camini specialmente per la grande novità che ha apportato all'interno di questo settore. La British Fires nasce nel 1996 ed è stata una delle prime aziende a proporre in Italia i cosiddetti "camini alternativi". Un camino alternativo è un oggetto che utilizza altre fonti di combustione che non siano la legna. Queste fonti possono essere tanto l'elettricità quanto i biocarburanti, come, ad esempio, il bioetanolo. Di quest'ultima categoria i camini che ne fanno parte vengono detti, appunto, biocamini.

Specialmente all'inizio, la British Fires si impone con questa novità all'interno di una tradizione rivolta solo ed esclusivamente alla legna. La British Fires però non esclude questa tecnologia, anzi, cerca di integrare, all'interno della produzione, varie tipologie di prodotti, orientati sia al classico che al moderno. La British Fires presenta una suddivisione molto netta della sua azienda, fra vari e differenti settori, quali: camini a gas, al bioetanolo, elettrici e a legna.

All'interno di ogni gruppo, ci sono differenti prodotti che possono distinguersi in base a vari parametri, come ad esempio, lo stile, classico o moderno, la loro posizione, quindi interni o ambienti esterni, oppure ancora con particolari tecnologie dedicate, come dei contenitori appositamente progettati o l'inserimento all'interno di moduli LED.

I caminetti a gas, tanto per iniziare, vengono divisi in quattro gruppi in base al sistema e al tipo di scarico dei fumi. Si ritrovano, quindi: la canna fumaria, lo scarico bilanciato, l'elettroaspirato o la tecnologia catalitica.

I primi, ad esempio, sono molto simili ai camini tradizionali, sia per quanto riguarda l'effetto complessivo che la fiamma produce, sia per il tiraggio naturale dei fumi. Questi si presentano, generalmente come dei monoblocchi dalle forme classicheggianti e possono anche essere trasformati in camini elettroaspirati tramite il semplice inserimento dell'apposito apparecchio. Di conseguenza, i camini di questo tipo, hanno una maggiore versatilità di istallazione.

Camino Fissure60 by BritishFires

(Camino Fissure60 by BritishFires)

I camini a gas a flusso bilanciato, invece, sono ben diversi e hanno anche un rendimento leggermente inferiore, pari al 75% e per lo scarico dei fumi è previsto un apposito tubo. I camini della British Fires appartenenti a questa categoria si presentano come delle lunghe strisce di vetro, dalle dimensioni che variano dai ai 40 centimetri ai 2 metri. Molto belli e affascinanti, si posizionano come fuochi di atmosfera, in posizione molto vicina al pavimento.

Andando avanti, come si legge dal sito dell'azienda: "I gas combusti vengono filtrati da un catalizzatore che li trasforma in vapore acqueo ed anidride carbonica. I caminetti a gas con tecnologia catalitica hanno una resa termica del 99% quindi sono dei prodotti orientati al riscaldamento. La serie Firewall comprende tutti modelli molto moderni che vanno semplicemente appesi alla parete".

Camino Twestie by BritishFires

(Camino Twestie by BritishFires)

Lo stesso discorso si può fare con i camini al bioetanolo della British Fires. In particolare, se i camini classici rispondono perfettamente all'immaginario collettivo di elementi con colonnine e fregi, quelli moderni riescono a stupire ognuno a suo modo. Come, ad esempio, il Twistie Fire, che si posa su una base che si avvolge su se stessa.

Per i camini elettrici ed elettrici ad acqua, l'azienda ha studiato due tecnologie innovative, ovvero la tecnologia ad acqua e quella a LED. Per la prima, sempre sul sito si legge "Per la prima volta si vedono fiamme danzanti in un turbinio di vapore. L'effetto fiamma è creato dalla vaporizzazione di acqua distillata contenuta all'interno di un serbatoio. I carboni poi vengono illuminati rendendoli più vivi che mai". Mentre la seconda prevede l'inserimento all'interno dell'invaso del camino di strisce, appunto, di LED, che cambiano radicalmente l'aspetto e la sensazione che il fuoco propone. Nascono così elementi come i PureColori, racchiusi da spesse cornici in acciaio ma colorati da un'illuminazione sempre diversa.

Camino PureColori by BritishFires

(Camino PureColori by BritishFires)

Autore

Dott.ssa Chiarina Tagliaferri

Visualizza l'elenco dei principali articoli

(Clicca sulla cartella per espandere più articoli)